giampilieri-e-ricciardello

Alluvione Giampilieri – Condannati Buzzanca e Briguglio – Risarcimento ai familiari di Ricciardello

Messina – Sei anni agli ex primi cittadini del Messinese, valanga di assoluzioni di dirigenti regionali, tecnici e funzionari della Protezione civile. Tre milioni di risarcimento alle famiglie.

Condannati a sei anni per omicidio colposo gli ex sindaci di Messina, Giuseppe Buzzanca, e di Scaletta Zanclea, Mario Briguglio, per l’alluvione che il primo ottobre 2009 distrusse Giampilieri e Scaletta Zanclea provocando 37 morti e numerosi feriti. Buzzanca e Briguglio sono stati assolti invece dall’accusa di disastro colposo. Tutti gli altri 13 tra funzionari, tecnici sia dei due Comuni che della Protezione civile e della Regione Sicilia, sono stati assolti da tutte le accuse.

Definiti quasi tre milioni di euro di risarcimento per i familiari delle vittime a carico dei Comuni e della presidenza del Consiglio. Questa è la sentenza in primo grado letta ieri dal giudice monocratico del tribunale di Messina Massimiliano Micali che condanna i due ex sindaci anche al risarcimento milionario.

Il Tribunale di Messina ha condannato Mario Briguglio, il Comune di Scaletta Zanclea, in persone del Sindaco pro tempore, la presidenza del Consiglio dei Ministri, il Dipartimento della Protezione Civile, in persona del presidente pro tempore, in solido, al risarcimento dei danni, da liquidarsi in separata sede, tra gli altri anche a:

  • Letizia Batia, Dario Ricciardello, Francesca Ricciardello e Vittoria Ricciardello quali prossimi congiunti di Carmelo Ricciardello.

Tra le 37 vittime che ben 7 anni fa rimasero intrappolate nel fango a causa dell’alluvione di Giampilieri, anche Carmelo Ricciardello di Brolo, il cui corpo non è stato mai ritrovato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close