sindoni cardenia

Duro attacco di MGL a Sindoni su stipendi precari e stabilizzazione

Capo d’Orlando – “Non esistono interpretazioni soggettive, tanto più discrezionalità e volontà politica nell’agire. E’ inaccettabile che il dipendente a tempo indeterminato del Comune venga pagato e il contrattista lasciato indietro”.

A dichiararlo è la segreteria del Movimento Giovani Lavoratori che torna sulla querelle tra il Sindaco Sindoni e i precari del Comune. Secondo Giuseppe Cardenia “Gli stipendi ? ci devono essere pagati subito. La stabilizzazione ? difficilmente realizzabile. Secondo MGL il personale contrattista si trova “in un vero e proprio stato di sudditanza e sottomissione che, fatta eccezione per la settimana di agitazione e astensione dal lavoro messa in atto lo scorso anno, ha subito passivamente nel silenzio”.

“In merito alla mancata retribuzione delle spettanze mensilmente maturate dal personale dipendente a tempo determinato in servizio presso il Comune di Capo d’Orlando, al di là di ciò che il Sindaco Sindoni può affermare- dice il sindacato- la normativa nel merito è chiara e non lascia spazio ad alcuna interpretazione soggettiva, tanto più ad alcuna discrezionalità e volontà politica nell’agire. La retribuzione è la conseguenza diretta e immediata ad una prestazione di lavoro resa ed è inaccettabile che il personale a tempo interminato dell’Ente sia pagato e quello contrattista lasciato indietro”.

Sempre secondo Giuseppe Cardenia le motivazioni adottate dal primo cittadino per il mancato trasferimento delle somme da parte della Regione che impediscono di pagare gli stipendi ai precari sono mezze verità.

“L’ente- scrive il sindacato- può procedere alla programmazione di assunzione con contratto a tempo indeterminato anche attraverso procedure di stabilizzazione del personale precario, in regime di turn over e quindi possiamo parlare di assumere alcune unità su una platea che contempla numeri ben diversi e più considerevoli”.
Altro aspetto evidenziato dal MGL, la manifestata volontà del legislatore a non confermare i rapporti di lavoro a tempo determinato negli enti locali a far data dal 1 Gennaio 2017 e alla contestuale allocazione dello stesso in una ipotetica agenzia lavoro.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close