ato me 2

Ato Me2, santangiolesi in sciopero della fame. Il silenzio delle istituzioni

Sant’Angelo di Brolo – Cittadini santangiolesi in catene e in sciopero della fame, tutti ex dipendenti dell’Ato Messina 2, i quali non percepiscono lo stipendio da 50 mesi, esattamente dal lontano luglio 2012. La protesta è in atto nella città di Barcellona Pozzo di Gotto, presso la sede di via Statale Sant’Antonino, dove ogni giorno, senza percepire un centesimo, gli operai si sono recati per svolgere il prorio lavoro che ormai li ha condotti allo sfinimento.

Un gesto di protesta derivato dalla disperazione di persone che assistono al silenzio e all’indifferenza più totale da parte di tutte le istituzioni, iniziando dai Comuni e proseguendo con la Regione Siciliana, nonostante la questione sia in ballo ormai da quattro lunghi anni. Si è discusso più volte sull’intricata situazione ma mai è stata presa una seria decisione risolutiva. I lavoratori sarebbero dovuti rientrare in sede comunale e passare d’ufficio alla Srr, dopo essere stati liquidati dalle società d’ambito e transitati nell’Ato. Nessun provvedimento concreto però è stato ancora adottato nei confronti degli interessati, nessuna risposta è pervenuta, mantenendo così questa gente in un limbo senza via d’uscita. Quattro anni trascorsi a prestare servizio senza essere retribuiti e diventando un pensiero da mettere nel dimenticatoio.

Si richiedono di conseguenza interventi urgenti da parte di tutte le autorità competenti ad iniziare soprattutto dai Comuni, con la necessità tempestiva di ricevere responsi che possano portare alla risoluzione della problematica.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close