Foto Cotulevi

Il liceo artistico ha vinto per la pace contro la violenza

Santo Stefano di Camastra – “Insieme scegliamo la pace” non è solo il titolo del progetto ma è quello che realmente alunni e studenti hanno fatto.

Ideato e promosso dall’associazione COTULEVI (contro tutte le violenze), e gestito dallo sportello antiviolenza di S.Stefano, ha visto la partecipazione vivace e stimolante, dell’istituto comprensivo di S.Stefano, con gli alunni delle scuole medie, e del liceo artistico “C.M Esposito”, compresa la scuola media annessa.

A palazzo Armao, sono stati consegnati attestati e premi, offerti dal comune di S.Stefano che ha patrocinato il progetto, tablet per le scuole medie e contributo viaggio per i liceali. Due i cortometraggi vincenti: “valorizzare le differenze, libera le ali della pace” della classe prima del liceo artistico stefanese e “basta violenza” della terza B con la partecipazione di una studentessa della terza A.

I protagonisti: Luca Bianca, Francesca Boncoraglio, Giuseppe Bruno, Marika Chiarello, Giuseppe Giardina, Manuel La Porta, Gianpiero Malandrino, Salvatore Mingari, Aurora Morana, Sara Perrone, Arturo Portale, Eduardo Portale, Stefania Spinnato, Antonino Russo, Mattia Titone, Denise Gagliano, Giosuè Miraglia, Erika Merlo, Chiara Fallo, Angela Gagliano, Veronica Di Gagliano, Ana Maria Leanca, Miriam Mingari, Antonella Volpe e Cristian Celsa. Con la poesia “fiocco rosa fiocco nero” ha vinto il tablet Rosaria Altamore, alunna della scuola media annessa al liceo Esposito, molto apprezzati i disegni sulla pace di Alfio Torcivia e Gaetano Calanni Macchio. Un tablet è stato consegnato anche alla professoressa Nancy Gerbino in rappresentanza degli alunni dell’istituto comprensivo in gita d’istruzione in Puglia. Presente alla cerimonia di consegna la presidente dell’associazione COTULEVI Aurora Ranno e l’assessore Cinzia Sottosanti “come amministrazione abbiamo voluto sostenere il progetto anche economicamente – ha detto – crediamo nella scuola in cui nascono valori di solidarietà e uguaglianza”. La commissione che ha valutato gli elaborati era composta da Nicoletta Arancitello, Cristina Gerbino, Giusy Nigrelli e Valentina Patti. Due le referenti: l’avvocato Antonella Spinnato e la psicologa Paola Torcivia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close