rocca acireale

Rocca inarrestabile, poker all’Acireale.

Capri Leone – Oltre al blasone e nomi altisonanti, per vincere ci vogliono testa, cuore e gambe.

L’Acireale torna a casa con le ossa rotte, dopo la batosta rimediata al Comunale di Rocca. Il merito è dei ragazzi biancoazzurri, che non finiscono mai di stupire e si rendono protagonisti di una giornata spettacolare e di un obiettivo ormai matematicamente raggiunto. La pressione della gara ha esaltato il lavoro di Mr. Bellinvia.

Il tecnico ormai navigato a queste latitudini di classifica non sbaglia una mossa e regala al pubblico una giornata indimenticabile. Il Rocca è subito in partita e nei primi dieci minuti, grazie ai ritmi alti, fa capire all’ avversario il tenore della gara. Mento è un mastino a centrocampo, D’Anna sulla fascia sembra in gran giornata e Venuti ha gamba e corsa lunga per far male. La squadra è compatta e non lascia spazio di respirare. Ci prova Biondo con un diagonale a lato, ma il primo vero affondo giunge al minuto 17. Ancora Biondo allunga la falcata palla al piede, sul diagonale ad incrociare si avventa Lucarelli che a porta vuota appoggia battendo Di Benedetto. Vantaggio del Rocca. Sulle ali dell’entusiasmo la squadra di casa cerca di chiudere l’avversario in angolo e per poco Lucarelli non raddoppia con un colpo di testa di poco alto. Al ’35 arriva la prima svolta della partita. Arena entra sulla caviglia di Biondo: il fallo è cattivo e l’arbitro Mansueto di Verona lo espelle con il rosso diretto. Uomo in meno per l’Acireale, sin qui scorbutico ed evanescente. La gara è intensa e considerando i giocatori acesi in campo, mai da considerasi chiusa. Nella ripresa il tecnico Giuseppe Anastasi opera il primo cambio con l’ingresso di Cocimano per Conti per dare più forza in attacco. L’ex Orlandina da tremare il Rocca, controlla il pallone sulla trequarti e lascia partire un bolide che si stampa sul palo. Al 66’ per fallo di mano in area di rigore di Cocuzza, l’arbitro assegna il rigore al Rocca. Il difensore già ammonito viene espulso. Dal dischetto il capitano Russo non perdona.

La gara adesso è in discesa, Anastasi le prova tutte inserendo Cacciola e Caputa, ma non c’è nulla da fare. Il Rocca non cala di concentrazione e chiude ogni possibile varco. Nell’ultimo segmento di gara, D’Anna impreziosisce la già maestosa prestazione con un tiro che si infila nell’angolo basso. Non poteva mancare alla festa Biondo che firma il 4-0 con un conclusione  sul primo palo. Alla fine è l’apoteosi, tutti a festeggiare sotto la tribuna del Rocca e guardare un classifica meravigliosa. Domenica a Palazzolo per l’ultima giornata di un campionato da favola per chiudere si spera al secondo posto e pensare dunque ai playoff.

Rocca – Acireale 4-0

Marcatori: 17’ Lucarelli, 66’ rig. Russo, 74’ D’Anna, 88 Biondo

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close