news_2820_Tribunale-patti

Ladri di biciclette, per gli indagati scatta il divieto di dimora a Capo d’Orlando

Patti – Si è celebrata questa mattina al tribunale di Patti l’udienza di convalida per Marius Grigore (classe 1997), Nita Costache (classe 1975) e il figlio minorenne di quest’ultimo. Si tratta dei tre rumeni  indagati per il furto aggravato di due biciclette a Capo d’Orlando.

Il giudice questa mattina ha convalidato l’arresto dei due maggiorenni; successivamente il pubblico ministero ha chiesto l’applicazione della misura di custodia in carcere, ma il giudice ha disposto solo il divieto di dimora nel comune di Capo D’Orlando per entrambi gli indagati, così come richiesto dai difensori Fabio Spagnolo e Giuseppe Ciminata. Domani, invece, si terrà l’udienza di convalida per il minore presso il Tribunale per i Minorenni di Messina.

I fatti contestati ai rumeni risalgono a ieri (6 aprile), quando  gli agenti del commissariato di Capo D’Orlando hanno arrestato i tre in flagranza di reato per il furto aggravato delle due biciclette. Nello stesso giorno una persona di Capo D’Orlando ha sporto denuncia di furto, in quanto avrebbe visto alcuni soggetti intenti ad asportare le bici di sua proprietà dal cortile antistante la propria abitazione e caricarle su un furgone bianco. Allertate le forze dell’ordine, qualche ora dopo la polizia ha incrociato il furgone descritto in querela proprio mentre stava per immettersi sull’autostrada, al casello di Brolo. Dopo il fermo è subito scattata la perquisizione: nel vano di carico del mezzo sono state ritrovate le due bici e una borsa contenente diversi attrezzi da lavoro.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close