sant'angelo

Un “pesce d’aprile” riuscito due volte

Sant’Angelo di Brolo – Un pesce d’aprile ma forse qualcosa di più. Quello che infatti era nato come scherzo alla fine ha smosso le coscienze, soprattutto dei più giovani tanto da far mantenere la volontà di riunirsi, discutere e fare politica.

Lo scherzo è riuscito dunque due volte. Di seguito il comunicato stampa diffuso dai “Giovani Per Sant’Angelo – con Gianluca Taviano Sindaco” che spiegano le motivazioni della loro iniziativa un po’ pesce d’aprile un po’ no.

“NOI CI METTIAMO LA FACCIA! ECCO LA VERITÀ”

“Pesce d’Aprile o no?”: è questa la domanda che, probabilmente, la stragrande maggioranza dei cittadini santangiolesi si è posta nei giorni successivi alla nascita del movimento “Giovani Per Sant’Angelo – con Gianluca Taviano Sindaco” in vista delle amministrative 2016.
In merito ed in seguito agli ultimi sviluppi riteniamo doveroso fare chiarezza, al fine di evitare che questa situazione venga strumentalizzata adesso e/o durante la prossima campagna elettorale e,  soprattutto, perché è giusto che la cittadinanza non rimanga confusa.

La candidatura a sindaco di Gianluca Taviano è stata solo ed esclusivamente frutto di uno scherzo, un pesce d’Aprile a quanto pare ben riuscito!

Giorno 1 Aprile, infatti, il nostro obiettivo era quello di lanciare una provocazione, di riuscire a toccare l’orgoglio dei santangiolesi, ormai stanchi, quasi rassegnati e piegati al sovrano di turno e di risvegliare in loro quell’amore per il paese che lentamente sta scemando.

Dopo la parentesi scherzosa di venerdì scorso, che ha suscitato molteplici reazioni all’interno del paese, questo gruppo di amici ha sentito il bisogno di portare avanti il significato di quel Manifesto che esprime REALMENTE il nostro modo di vivere la politica. Vogliamo un totale rinnovamento della classe dirigente del nostro paese, vogliamo innovazione, vogliamo una politica seria in cui i diretti interessati non scendano a compromessi solo per avere una poltrona sulla quale poggiare le loro terga, vogliamo autonomia di pensiero ed indipendenza ed è per questo che durante la prossima tornata elettorale non appoggeremo alcuna compagine che non avrà tali requisiti.

Il movimento “Giovani Per Sant’Angelo” è, dunque, ufficialmente nato ed è attivo. Da oggi si farà portavoce, in primis, delle esigenze giovanili ma anche, ovviamente, di quelle di tutta la comunità santangiolese. Noi,fondatori del movimento, siamo gente che a Sant’Angelo è cresciuta, che su Sant’Angelo ha fatto delle scommesse, che a Sant’Angelo vuole continuare a vivere e che non vuole vedere assolutamente morire questo paese a causa dell’interesse individuale che va a prevalere su quello collettivo. Abbiamo dato una SCOSSA a questo paese e riteniamo che ciò possa essere solo positivo.
Il Movimento è aperto a tutti i giovani che hanno amore per il nostro paesello, affinché si possa sia iniziare a lavorare ad un progetto a lungo termine che ci vedrà di sicuro parte attiva in futuro, sia per poter fare sentire la nostra voce sin da oggi.

Sentiamo il bisogno di ringraziare tutte quelle persone, numerosissime, che in questi giorni ci hanno fatto arrivare il loro appoggio e ci hanno esortato a continuare a proporre seriamente questa candidatura. Ci dispiace deluderli ma siamo consapevoli che un progetto nato come uno scherzo non sortirebbe l’effetto sperato ma, anzi, potrebbe portare al risultato opposto ed inoltre, non essendo degli incoscienti, sappiamo che quello che saremmo andati ad affrontare non sarebbe stato un gioco. Questo lo diciamo anche a chi ci ha accusato di prendere la politica in maniera poco seria o di non avere gli attributi per continuare. Probabilmente invece di attributi ne abbiamo, considerando il fatto che ci stiamo esponendo in prima persona con un’idea che non cambierà a seconda delle cariche e dei contentini che ci verranno offerti, come spesso succede con tutti quei personaggi politici che questo paese ha dovuto sopportare per troppi anni.
A tutti coloro che si fossero sentiti presi in giro e speravano in tale candidatura innanzitutto chiediamo scusa, inoltre li invitiamo a sostenerci, a manifestare il loro sentimento di repulsione verso la vecchia politica e ad esternare la loro voglia di CAMBIAMENTO, NOVITÀ E AUTONOMIA DI PENSIERO.

Alessandro Magistro-Giuseppe Ottavio-Simone Pintaudi-Ferdinando Taviano- Gianluca Taviano

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close