ladri-capo

Cominciato il processo contro tre rumeni accusati di furto in abitazione orlandina

Capo d’Orlando – Ieri mattina è stata celebrata innanzi al giudice monocratico di tribunale di Patti , Sandro Potestio, l’udienza nei confronti di Marius Adrian Birsan,classe 1988,  Ionut Iulian Usurelu, classe 1995 e Ovidiu Mihai Nunuca, classe 1996, imputati del reato di furto aggravato, attualmente reclusi in carcere.

Il giudice ha accolto la richiesta di rito abbreviato formulata dall’avvocato Silvestro per l’assistito Usurelu. I tre giovani di origine rumena, lo scorso 25 dicembre, furono fermati dalla polizia a Capo d’Orlando a bordo di un’auto intestata a Usurelu . Sottoposti a perquisizione furono trovati in possesso di numerosi oggetti, risultati essere proventi di un furto, e della fotocopia di un documento di riconoscimento di una minorenne, che consentì di risalire all’identità dei derubati. Le vittime approfittando delle vacanze natalizie, si trovavano fuori sede, pertanto non si erano ancora accorti di aver subito un furto.  I 3 pregiudicati, tutti con precedenti penali nel palermitano furono arrestati dalle forze dell’ordine, con l’ausilio del nucleo radiomobile di Sant’Agata Militello, a seguito del riconoscimento della refurtiva da parte del proprietario, e processati per direttissima. Potestio ha ascoltato la deposizione del teste, maresciallo Tindaro Chiofalo e rinviato il procedimento all’udienza del prossimo 6 giugno per l’escussione della persona offesa e per la discussione dei legali Silvestro, Cafarelli e Cannata, sostituiti ieri dagli avvocati Alessandro Pruiti e Fabio Armeli Iapichino.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close