fumo_edipower-750x400

Emissioni Edipower, il Comune scrive alla Procura

MILAZZO – L’Amministrazione Comunale ha deciso di rivolgersi all’autorità giudiziaria per fare luce sui fumi che ieri mattina sono usciti dai camini in dotazione agli impianti Edipower. La fuoriuscita si è verificata intorno alle 7,00 e si è protratta per oltre due ore. Così l’Ufficio Ambiente di Palazzo dell’Aquila ha inviato una nota alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, ma anche alla direzione dell’Edipower, all’Asp, all’Arpa, all’Ispra, alla Regione Siciliana e al Prefetto di Messina. Viene segnalata la “fuoriuscita di consistenti emissioni di fumi” che “ha destato una significativa preoccupazione nella popolazione”.

Alla direzione dell’Azienda Edipower è stato chiesto di fornire ogni chiarimento utile in merito all’accaduto, evidenziando eventuali problematiche impiantistiche/gestionali qualora queste siano state rilevate dai sistemi di analisi e registrazione in uso ai vari Comuni.

Arpa e Asp dovranno invece fornire notizie in merito all’evento sulla base dei loro parametri di controllo.

Sulla questione, è intervenuto l’Assessore all’Ambiente, Damiano Maisano: “Non è possibile far passare sotto silenzio tale situazione – afferma l’esponente della Giunta Formica – anche perché l’Oms, ormai periodicamente, ribadisce la necessità di seguire un percorso finalizzato alla riduzione delle emissioni di almeno il 50 per cento rispetto ai limiti di legge, all’implementazione delle attività di monitoraggio della qualità dell’aria e delle matrici ambientali e biologiche, sorveglianza epidemiologica e coinvolgimento delle popolazioni residenti nei processi decisionali, il tutto legato all’attuazione dei piani di risanamento”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close