piraino

Frazioni senza ADSL: la protesta degli Amministratori

Piraino – Internet, ma non per tutti. Questa la situazione a Piraino, dove alcune località del Comune si trovano completamente fuori da copertura Adsl.

Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Piraino, così, hanno avviato un’iniziativa di protesta per la mancata fornitura con conseguente richiesta a Telecom Italia S.p.A di dotazione dell’intero territorio comunale del servizio ADSL.

La Giunta ha adottato una delibera, la n.102 del 17/06/2014 incentrata sulla richiesta agli organi istituzionali preposti purtroppo rimasta senza riscontro.

L’Amministrazione, inoltre, al di là delle deliberazioni formali ha ha promosso una raccolta firme per chiedere alla Telecom s.p.a. la realizzazione delle infrastrutture necessarie affinché il servizio ADSL raggiunga tutte le utenze del comune di Piraino. Per il conseguimento del migliore buon fine tutti i cittadini sono stati invitati a partecipare per la condivisione dell’iniziativa apponendo la propria firma in calce alla richiesta, su apposito modulo, predisposto e fornito dal Comune.

Ecco, di seguito, il testo della lettera che gli amministratori Pirainesi hanno inviato ai vertici di Telecom Italia:

 

e p.c. Direzione Generale e Sede Secondaria

OGGETTO: Richiesta intervento di fornitura servizio ADSL in alcune zone del Comune di Piraino (ME)

Premesso

  • che i principi fondanti della Comunità Europea possono sintetizzarsi nella libera circolazione degli uomini, delle idee e delle merci fra i paesi aderenti e che il sistema delle comunicazioni telematiche ne costituiscono la tecnologia per l’attuazione di quei principi che devono essere disponibili per tutti, così come sancito dalla Costituzione Italiana, con esattezza dall’art.15, che stabilisce che la libertà della corrispondenza e di ogni forma di comunicazione è inviolabile né può esserci limitazione alcuna anche di fatto;
  • che il territorio del Comune di Piraino è caratterizzato da più centri urbanizzati in cui gli abitanti e gli operatori economico commerciali svolgono le loro attività;
  • che in taluni centri, precisamente, fra gli altri, a Fiumara, Salinà, Sant’Ignazio, Acquarancio, Sant’Arcangelo, San Costantino, Terrazze), è precluso loro l’accesso alle nuove forme di comunicazione via internet per l’esercizio degli affari della loro vita anche di natura economico commerciale e sociale nonché culturale, non essendo presente il servizio di accesso alla rete di tipo ADSL (né di altro tipo);
  • che in passato è stata reiterata la richiesta attraverso altre forme di comunicazione;
  • che l’attuale Amministrazione Comunale, attraverso la deliberazione n.102 del 17/06/2014, aveva rinnovato la richiesta interessando anche il Governo Nazionale, il Ministero dell’Economia e dello Sviluppo Economico, la Regione Siciliana, l’Assessorato Regionale dell’Economia;
  • che tale situazione pone tali cittadini in una condizione di disparità e nella ingiusta limitazione dei loro diritti “personalissimi” e privandoli del diritto di comunicare e di quelli di informare ed essere informati e quindi frenandone la promozione e lo sviluppo, declassificando i residenti delle suddette zone da cittadini a sudditi;

Noi sottoscrittori della presente, pertanto, chiediamo:

l’aggiornamento della infrastruttura telefonico-telematica che interessa le suddette zone al fine di consentire a tali Cittadini Pirainesi l’accesso alla rete internet, con la fornitura del servizio ADSL, consentendo loro di uscire da questa condizione di disparità rispetto a tutto il resto dei cittadini italiani, europei e del mondo.

Tale iniziativa ha avuto termine con grande riscontro della cittadinanza per cui è stata inviata agli organi preposti la protesta sottoscritta dallAmminitrazione e dai numerosi cittadini, nella speranza che Telecom S.p.A. si attivi celermente con la fornitura del servizio.

L’Amministrazione Comunale di Piraino

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close