nebroidea novara

Arbitro concede secondo rigore ai locali poi sospende gara per proteste

Mirto – E’ stato interrotto al 75′ sul punteggio di 1-1 l’incontro tra Unione Nebroidea e Novara, valido per il recupero della diciottesima giornata del Campionato di Seconda Categoria Girone D. La partita doveva disputarsi il 28 Febbraio scorso, ma era stata rinviata a causa del forte vento. Il direttore di gara Mastrandrea di Barcellona ha deciso di sospendere il match, dopo le vibranti proteste dei giocatori ospiti. Si attende adesso il referto dell’arbitro e le conseguenti decisioni della Lega, che si pronuncerà nei prossimi giorni. Sembra comunque quasi scontato l’esito: la vittoria a tavolino 3-0 per i locali.

Primo tempo di marca ospite, che cercava punti importanti per lasciare l’ultima posizione in classifica. Al 2′ Catanese impegna in angolo il portiere locale Presti. Al 9′ prima una punizione dal limite di Parisi si stampa sulla traversa, poi Catalfamo manda a lato. L’Unione Nebroidea si fa vedere in avanti al 18′, quando Frusteri con una bella azione personale calcia sul fondo. Al 22′ l’estremo difensore ospite Giunta respinge una punizione dal limite di Caprino. Al 28′ super intervento di Presti, il quale respinge una conclusione ravvicinata di Alvesi; sulla respinta il difensore Sirna salva su Calamoneri. Al 29′ ancora Presti si supera su Catanese. Al 38′ ritorna in avanti l’Unione e Frusteri, dopo aver superato due difensori avversari, non trova di poco il gol.

Nella ripresa l’Unione Nebroidea inizia con più decisione e al 49′, su una punizione di Rizzo, nè Sirna nè Miracola trovano il pertugio giusto per tirare in porta. Al 55′ i locali vanno avanti con un penalty del capitano Marco Rizzo; il rigore era stato assegnato dall’arbitro per un atterramento di Frusteri. Al 56′ il Novara rimane in dieci uomini per l’espulsione di Truscello, per un fallo ai danni di Miracola. Al 61′ arriva comunque il pareggio con una punizione dai 30 metri di Catalfamo, che batte Presti. Al 75′ altro rigore concesso ai locali, per un fallo del portiere Giunta ai danni di Caprino. Giunta viene espulso e protesta vivacemente con l’arbitro Mastrandrea, il quale decide di porre fine all’incontro.

Nell’altro recupero il Ficarra batte la Fitalese 2-0 con il rigore dell’ultimo arrivato Antonio Catalfamo e la rete di Caminiti. Con questo successo il Ficarra raggiunge al quarto posto a 26 punti la Nuova Azzurra, in piena zona playoff.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close