banca del tempo

Comune e Banca del Tempo “Conoscere il territorio…Capo d’Orlando ed oltre….”

Mirto – Si svolgerà Lunedì 14 Marzo la prima escursione del progetto “Conoscere il territorio…Capo d’Orlando ed oltre….”, iniziativa gratuita proposta dall’Amministrazione Comunale di Capo d’Orlando, in collaborazione con le altre Amministrazioni dei Nebrodi. La Banca del Tempo dei Nebrodi coordina anche questa iniziativa, e a corredo della giornata verrà realizzato un archivio fotografico sui beni artistici, culturali e naturalistici dei luoghi visitati. Il progetto prevede escursioni per la scoperta di itinerari religiosi, naturalistici e culturali del territorio nebroideo (entro 100 chilometri di distanza da Capo d’Orlando). Le visite saranno realizzate Lunedì dalle 8.30 alle 13.30 e i luoghi verranno scelti in base ad accordi con le Pro Loco e gli enti locali.

In questo primo appuntamento, grazie all’appoggio decisivo delle Amministrazioni Comunali di Mirto e di Capri Leone, e delle varie parrocchie,  verranno visitati i paesi di Mirto e Capri Leone, a spasso tra le opere dei Gagini (presentate dallo scultore Mario Valenti) e gli abiti del Museo del Costume e della Moda Siciliana. Ci sarà infatti la possibilità di osservare: la bellissima statua della Beata Vergine Annunziata di Antonello Gagini, contenuta nella Chiesa Maria SS. Annunziata di Capri Leone; la “Madonna della Catena”, opera di Giuseppe Gagini che si trova nella Chiesa Santa Maria del Gesù di Mirto; gli abiti realizzati in Sicilia tra il 1700 e metà del 1900 del Museo del Costume di Mirto. Al termine della visita sarà allestita una degustazione di prodotti del suino nero e dei formaggi dei Nebrodi, presso il presidio Slow Food della Macelleria “La Paisanella”.

Il programma “Conoscere il territorio…Capo d’Orlando ed oltre” è stato pensato per socializzare e conoscere il territorio, nel pieno rispetto dell’ambiente. La novità è rappresentata dal termine “green”, poiché verrà realizzata sfruttando il pulmino messo a disposizione con il progetto I-Next, che offre una soluzione di mobilità ad idrogeno, dunque a zero emissioni. Il pulmino è stato donato al Comune di Capo d’Orlando dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), che in Contrada Masseria ha installato la prima centrale italiana per la sperimentazione di carburanti alternativi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close