violenza

Arresto convalidato. Domiciliari per lo stalker santagatese. Il 4 aprile prossima udienza

Sant’Agata Militello – Si è svolta questo pomeriggio l’udienza che ha convalidato l’arresto del 27enne, pregiudicato, responsabile del reato di atti persecutori nei confronti dell’ex compagna 23enne. Applicata la misura degli arresti domiciliari. La prossima udienza è stata fissata per il 4 aprile. Il giovane è difeso dall’avvocato Alessandro Nespola.

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, martedì 8 marzo, in occasione proprio della giornata dedicata alla donna, a Sant’Agata di Militello, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 27enne del posto, pregiudicato, responsabile del reato di atti persecutori nei confronti dell’ex compagna 23enne. Il giovane è stato sorpreso dai Carabinieri di fronte l’abitazione ove dimora attualmente la donna, mentre poneva in essere comportamenti vessatori e violenti nei suoi confronti. Nella circostanza l’uomo, sottoposto a perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di una mazza da golf ed una bottiglia in plastica contenente liquido infiammabile, che sono stati posti sotto sequestro dai militari.

La donna ha denunciato ai militari che, nel recente passato, ha subito reiterate condotte, minacciose e moleste, che le hanno provocato un perdurante e grave stato d’ansia e di paura tale da generare timore per la propria incolumità ed alterare le normali condizioni di vita. L’arrestato, gravato da precedenti specifici contro la persona, è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Patti informata dall’Arma dei Carabinieri che procede.

L’attività svolta dai militari ha permesso di arginare una situazione di emergenza ed il protrarsi di comportamenti vessatori che generano delicate conseguenze psicologiche negative nella vittima

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close