tecnis-foto-2-2

Carmelo Sottile chiede incontro con Ruperto per “vederci chiaro” sul Porto

Sant’Agata Militello – Come avevamo già anticipato il 24 febbraio scorso (clicca qui per leggere l’articolo) dopo la disposizione dell’amministrazione giudiziaria di alcune ditte e tra queste anche della Cogip Holding Srl ed il sequestro delle relative quote ed azioni per un controvalore di circa 1,5 miliardi di euro la preoccupazione per l’inizio dei lavolri dell’importante opera comincia ad affiorare. Per tale motivo il Sindaco Carmelo Sottile ha annunciato la richiesta di un incontro con Saverio Ruperto, commissario incaricato per la gestione straordinaria del gruppo Tecnis e Cogip per cercare di capire lo stato dell’attuale situazione alla luce degli ultimi eventi giudiziari.

Di seguito la nota integrale del sindaco Sottile:

“Stante l’approssimarsi della definizione delle procedure inerenti alla Validazione ed all’Ufficio di Direzione dei Lavori del progetto di completamento del porto di Sant’Agata di Militello e considerata la misura interdittiva antimafia della Prefettura di Catania su Tecnis/Cogip ed il recente sequestro da parte della sezione misure di prevenzione di Catania , l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Carmelo Sottile ha chiesto un incontro al prof. Ruperto Saverio , nominato Commissario incaricato per la gestione straordinaria del gruppo Tecnis e Cogip quest’ultima ditta affidataria del progetto dei lavori del porto di Sant’Agata di Militello , al fine di concordare e verificare le ulteriori procedure per la definizione dei procedimenti in corso ai fini delle definitive determinazioni dell’amministrazione per giungere all’avvio dei lavori nel più breve tempo possibile, non potendo la comunità e questa amministrazione attendere ulteriormente il completamento di un opera il cui finanziamento risale al lontano 2002”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close