unime

Chiusura Segreteria studenti di Sant’Agata, l’Università di Messina ci ripensa

Sant’Agata Militello – Il Rettore dell’Università di Messina Pietro Navarra ha voluto riconsiderare la sua decisione di sopprimere la Segreteria studenti di Sant’Agata di Militello. Il ripensamento del massimo organo dell’Ateneo messinese è avvenuto, dopo la dura presa di posizione del Presidente del GAL (Gruppo di Azione Locale) Nebrodi Plus On. Francesco Calanna, il quale si era opposto fermamente alla decisione dell’Università di Messina. Viene così evitata la chiusura dello sportello universitario e vengono superati i tanti disagi, in cui potevano incorrere sia gli studenti sia le famiglie dell’area dei Nebrodi.

Calanna qualche giorno fa, in una vera e propria lettera aperta, si era rivolto così al rettore dell’Ateneo messinese Pietro Navarra, chiedendogli di rimodellare l’atto di soppressione: “La soppressione della Segreteria Studenti di Sant’Agata di Militello viene a determinare gravi disservizi per la popolazione studentesca dei Nebrodi. Da 16 anni questo sportello è un punto di riferimento per tutta l’area, ogni giorno riceve decine di studenti e famiglie per servizi di orientamento, per chi ha difficoltà, ad accedere ai servizi online o per l’impossibilità di avere a casa una postazione internet. I servizi erogati nell’interesse dell’Università e degli studenti sono essenziali e questo ne richiede l’esistenza, tanto più che questi uffici non gravano sul bilancio dell’Ateneo neanche per un euro, in quanto ospitati in strutture comunali; nè inoltre siamo in presenza di un elevato numero di dipendenti, dato che è un solo funzionario a gestire le Segreterie studenti di Sant’Agata di Militello e Santo Stefano di Camastra, coadiuvato da personale dei due Comuni”.

“Risultano evidenti le conseguenze molto negative per il territorio dei Nebrodi e per l’Università stessa in caso di chiusura di tali uffici, privando dopo 16 anni un territorio che comprende circa 50 Comuni (in gran parte in aree interne che distano in più casi anche oltre 100 chilometri dall’Ateneo di Messina). Penso ai tanti studenti e alle loro famiglie che, spesso affrontando sacrifici, cercano di fare seguire ai propri figli i corsi di laurea dell’Università di Messina; per tutti rappresenterebbe un grande disservizio, per molti altri potrebbe significare addirittura l’impossibilità di proseguire gli studi con tutta la gravità di conseguenze psicologiche ed esistenziali, che studenti e famiglie dovrebbero sopportare e subire”.

“Non riesco a comprendere i motivi di una decisione così drastica, che comporterebbe un prezzo troppo elevato per il nostro territorio e soprattutto per tanti giovani, che si vedrebbero negati il diritto allo studio e, in prospettiva, le legittime speranze per un futuro migliore. E’ alla luce di queste argomentazioni che le chiedo di voler valutare di riconsiderare la posizione della Segreteria studenti di Sant’Agata di Militello, per non privare il territorio, i tanti giovani e le famiglie di un servizio essenziale e l’Università di Messina di un qualificante punto di riferimento in quest’area”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close