santino bellinvia

Santino Bellinvia: “Stiamo scrivendo la storia del Rocca”

Capri Leone – C’è grande entusiasmo tra i sostenitori dell’USD Rocca di Capri Leoene per la vittoria di domenica per 2-0 sulla Sicula Leonzio. Grande protagonista ed artefice della vittoria è Santino Bellinvia.

A fine partita è stato chiamato a gran voce dai tifosi del Rocca che lo hanno “a caldo” ringraziato per vittoria convincente contro la blasonata Sicula Leonzio. Lui si è girato verso il pubblico e con la solita eleganza ha mascherato la grande soddisfazione e la voglia di abbracciare tutti: dai giocatori, ai dirigenti, e a tutti coloro che stanno vicino alla squadra. Santino Bellinvia è un allenatore che non si scompone, ma in cuor suo sa bene che con i suoi ragazzi sta scrivendo una pagina indelebile nella storia dell’USD Rocca di Capri Leone

Mr. Bellinvia, domenica i suoi ragazzi hanno battuto una grande squadra nonostante le tantissime difficoltà della vigilia.

Contro la Sicula Leonzio i miei ragazzi hanno compiuto un’impresa storica. E’ stata una dimostrazione di grande carattere, di forza, una prestazione in cui  tutti ha messo una grinta straordinaria, lottando su ogni pallone.

Considerando le squalifiche di Lucarelli e Biondo e confrontando gli organici, il pronostico sembrava pendere dalla parte degli avversari e invece tra i giocatori del Rocca è scattato qualcosa di magico.

La Leonzio è una squadra forte in ogni reparto. Ha un allenatore molto bravo che dispone di giocatori quali ad esempio Vitale, Chiavaro, Librizzi, Privitera, D’Amico, D’Agosta, Frittitta solo per citarne qualcuno. Noi invece avevamo assenze pesanti ma chi è sceso in campo sembrava un leone in un’arena affamato di vittoria. Tutti hanno seguito le mie indicazioni ed hanno eseguito quello che avevamo preparato in settimana. Dal punto di vista tattico sono stati perfetti. Da qui si spiega la vittoria sulla Sicula Leonzio.

Con la vittoria di domenica salgono a nove i risultati utili consecutivi, c’è voglia ancora di stupire?

Quella non manca mai e ancora di più se penso alle difficoltà che stiamo affrontando. Purtroppo tra squalifiche ed infortuni ci presentiamo con un organico molto ridotto. Ogni settimana scendono in campo 4/5 juniores ed in panchina metto in distinta ragazzi classe 98 e 99. Pensando a tutto questo non ci rimane che essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto e al contempo siamo desiderosi di continuare a fare sempre meglio e di crescere insieme ai tanti giovani in squadra.

Nel punto più alto della storia del Rocca arriva anche la partita più bella e più difficile al D’Alcontres

Andare a Barcellona da vice capolista a 7 giornate dal termine del campionato contro la gloriosa Igea Virtus è motivo di vanto e soddisfazione. Se penso che, quando l’Igea disputava la C2, il Rocca giocava nei campi polverosi della prima categoria, mi fermo un attimo e capisco ancora meglio la forza di questo gruppo compostato da giocatori, staff tecnico, dirigenti e tifosi. Sono tutti importanti in ugual misura: chi sta dentro il campo e chi lavora per un progetto importante fuori dal rettangolo di gioco. Un giorno tanti racconteranno di questa annata e chissà con quale rammarico, per cui oggi bisogna viverla con grande passione, perché è oggi che stiamo scrivendo la storia dell’USD Rocca di Capri Leone

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close