lungomare

Unire S.Stefano e Reitano in un unico comune.

S.Stefano – Il primo cittadino stefanese Francesco Re ha lanciato questa proposta dal palco del cineteatro Glauco, chiudendo la manifestazione in ricordo di Rosario Bartolotta, medico condotto originario di Reitano che esercitava a S.Stefano e che venne assassinato il 6 febbraio del 1910. Una figura di sintesi che 106 anni dopo apre grandi scenari. “Nessuno spirito annessionistico – dichiara Re – se come noi auspichiamo la vicenda porto si concluderà con la realizzazione dell’opera, Reitano sarà il comune ad averne maggiori benefici, a dividerci è solo il torrente S.Stefano. Unendoci in maniera integrata e paritaria – continua Re – potremo migliorare l’efficienza dei servizi ai cittadini e la gestione dell’uso di risorse limitate. Sia la legislazione nazionale sia quella regionale spingono i comuni verso l’esercizio associato di funzioni che consenta di risparmiare, con adeguate forme di partecipazione e di decentramento. Reitano e S.Stefano – conclude il sindaco – hanno una storia antica e radicata che dobbiamo e vogliamo tutelare, sono territori omogenei che molto spesso, con i limiti della spending review, hanno difficoltà a garantire i servizi di base, per questo una riflessione andrebbe fatta”. Reitano ha una frazione di mare, Villamargi, in cui i giovani stefanesi trascorrono i mesi estivi e il cui lungomare potrebbe essere, il condizionale è d’obbligo e i sogni necessari, la continuazione di quello che sarà il lungomare del porto stefanese. Le parole, come sempre, contano: con l’unione più comuni si organizzano strutturalmente per fare le cose insieme, ma restano autonomi; con la fusione nasce un comune solo. Il 1° gennaio 2016 sono stati istituiti 25 nuovi comuni italiani mediante la fusione amministrativa di 68 comuni. Il numero dei comuni italiani è passato da 8.046 a 8.003. A livello nazionale la legge di stabilità impone l’obbligo di unione o fusione dei comuni che non abbiano almeno 5000 abitanti, in Sicilia ci sono stati tentativi di unificare i piccoli comuni ma è prevalso sempre un orientamento contrario.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close