curasì-graziella_1

“Nessuno tocchi la Curasì!”

Brolo – Continua il braccio di ferro mediatico e non tra la minoranza brolese e l’amministrazione in carica. Tra bilanci riequilibrati, dissesto, procedure economiche e consigli comunali ambo le parti non se le mandano a dire e ribadiscono punti di vista, opinioni, modo di amministrare.

L’oggetto della diatriba, ancora una volta, è la Dott.ssa Grazie Curasì, chiamata in causa dal gruppo di minoranza “Per Brolo” che in un recente comunicato  scrive che “Mentre da due mesi è avviato l’esercizio finanziario 2016 e le altre amministrazioni sono alle prese con i Bilanci di previsione per l’anno in corso, la Maggioranza Brolese ha fatto il secondo tentativo, dopo il primo altolà del Ministero degli interni (puntualmente anticipato in consiglio dalla minoranza), di “riequilibrare” il bilancio di previsione del 2013. Quello di tre anni fa! Ammesso che questa sia la volta buona siamo e restiamo ancora ai blocchi di partenza. Nel frattempo si continua ad operare sulle previsioni del Bilancio 2012. La giustificazione ufficiale? Colpa del dissesto. La spiegazione reale? Colpa delle strategie gestionali del dissesto e delle scelte, discutibili, operate“.

Non ci sta il Gruppo di Maggioranza che definisce denigratori i toni usati dal gruppo minoritario:

E’ con profonda amarezza che constatiamo – scrivono Giunta e consiglieri di maggioranza – come la minoranza consiliare continui imperterrita nel cercare di delegittimare il ruolo e la figura professionale della responsabile dell’Area finanziaria del Comune di Brolo, la Dott.ssa Grazia Curasì. Infatti, con un comunicato stampa dai toni irriverenti, denigratori e offensivi nei confronti dell’amministrazione (a proposito della tanto sbandierata “pace sociale”) si mette, per l’ennesima volta, ancora in dubbio la legittimità stessa della sua nomina a responsabile dell’Area Economico-Finanziaria. Un comportamento inaccettabile che ha come unico scopo, oramai assolutamente chiaro e palese, quello di bloccare l’opera di risanamento dei conti pubblici del Comune, che grazie alla grande professionalità, alla serietà ed alla competenza di un funzionario contabile quale la dott.ssa Curasì si sta rendendo possibile. Oltretutto a tal proposito si è già espresso sia l’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali (interpellato sempre dagli stessi consiglieri di minoranza), sia il Tar, sia il Cga i quali hanno confermato la totale e assoluta regolarità e legittimità della delibera consiliare con la quale è stato dichiarato il dissesto dell’Ente. Su detta delibera è stato reso il parere tecnico e contabile  della dott.ssa Curasì. In ultimo, ci sorge un legittimo dubbio, forse i consiglieri di minoranza hanno per caso nostalgia del passato e vorrebbero che in taluni uffici comunali si tornasse ai (ne)fasti di un tempo magari con i “protagonisti” dell’epoca?”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close