matassa

Elezioni: il primo a scendere in campo è Matassa

Caronia – In vista delle consultazioni amministrative della primavera 2016 cominciano ad esserci le prime certezze. Il sindaco uscente Calogero Beringheli si è auto escluso dalla competizione dando l’investitura ufficiale all’attuale assessore Calogero Matassa che diventa così il primo candidato “sicuro”. Al comune caronese dal 1996, carismatico imprenditore giramondo, Matassa avrà come punto di riferimento l’amministrazione comunale da cui proviene ma guai a vederlo come “erede diretto” di Beringheli. Stando alle indiscrezioni delle ultime ore, avversario di Matassa dovrebbe essere Nino D’Onofrio, impiegato regionale e vicesindaco ai tempi della giunta Spinnato, appoggiarlo dal fratello, consigliere comunale uscente e dalla vecchia guardia “capeggiata” dagli ex sindaci Pedro Spinnato e Peppe Collura che starebbero “cantierando” una lista completa e competitiva. Della contesa dovrebbe far parte anche l’imprenditore Tino La Monica, attivissimo presidente della società operaia ed appoggiato dallo zoccolo duro della “gloriosa” quanto rediviva sinistra caronese. Anche un altro imprenditore scalpita per scendere in campo. Peppe Cuffari, “fuoriuscito” dall’entourage di Beringheli pochi mesi dopo la vittoria dell’attuale sindaco sarebbe pronto ad essere la classica “variabile impazzita” in grado di creare problemi agli avversari. Nelle prossime settimane si capirà se ci sarà la possibile convergenza delle varie correnti e liste contro Matassa e quindi sarà corsa a 2. Altra incognita è rappresentata dai grillini del movimento 5 stelle che non sarebbero in grado di correre da soli e potrebbero, quindi, pensare ad una strategia di accordi per far contare il proprio peso nell’urna. Ovviamente, senza considerare qualche “outsider” dall’ultima ora.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close