consiglio brolo

Il Consiglio approva il Bilancio Riequilibrato 2013

Brolo – Poco più di un’ora per deliberare sui punti all’Ordine del Giorno portati in consiglio comunale dal Presidente Giuseppe Miraglia, tutti presenti i componenti del gruppo di maggioranza, solo 3 i consiglieri di minoranza presenti, assente anche il capogruppo Cono Condipodero.

Ad inizio seduta il Sindaco Irene Ricciardello ha voluto fare delle proprie comunicazioni sulla tanto discussa questione dell’Istituto Alberghiero, chiarendo  in maniera netta e definitiva che l’amministrazione comunale non permetterà mai che le classi vengano spostate fuori Brolo, ha altresì spiegato che in questi giorni si è molto lavorato in sinergia con la (ex) Provincia di Messina al fine di trovare un  accordo per sottoscrivere una convenzione che impegni l’ente Provinciale, in cambio della concessione della struttura a titolo gratuito, a realizzare gradualmente, partendo già da questa estate, le aule necessarie per gli alunni dell’istituto.

Dopo l’intervento del Sindaco e la lettura e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, il Presidente ha  proposto di ritirare la trattazione del secondo punto concernente l’approvazione del regolamento per l’uso e la gestione degli impianti sportivi, al fine di apportare alcune modifiche e migliorie, quindi di riproporlo nel successivo consiglio comunale.

Il terzo punto che prevedeva la revisione del PRG cimiteriale è stato trattato ed approvato all’unanimità dai due gruppi consiliari, questa revisione si è resa necessaria per il lungo tempo trascorso dall’ultimo PRG cimiteriale, ben 16 anni, ed anche per trovare una soluzione, quantomeno temporanea, alla grave carenza di loculi nel cimitero comunale. Infatti, come ha spiegato il vicesindaco Scaffidi Gaetano, assessore al ramo, è stata prevista, fra le altre cose, anche  la creazione di circa 190 nuovi posti per la tumulazione delle salme.

Il quarto punto, anch’esso approvato da tutti i consiglieri presenti, modifica in parte il regolamento sulle rateizzazione dei tributi comunali, al fine di agevolare ulteriormente le fasce più deboli della popolazione, permettendo infatti a coloro che hanno uno specifico reddito Isee (massimo 7000 euro l’anno) di usufruire di scaglioni di pagamento più dilazionati e quindi di rate mensili più leggere.

Il quinto ed ultimo punto, sulla modifica dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per l’esercizio finanziario 2013, ha visto la relazione dell’assessore al Bilancio Gaetano Scaffidi che ha illustrato il punto con il successivo intervento, per il gruppo di minoranza, del consigliere Ada Agnello, che ha chiesto in merito alcune delucidazioni, dubbi che hanno richiesto, l’intervento del responsabile dell’Area finanziaria, la Dott.ssa Grazia Curasì, che ha fornito gli opportuni chiarimenti. Il voto, infine,  ha visto la maggioranza approvare compatta (10 voti) la modifica dell’ipotesi di bilancio riequilibrato, mentre la minoranza (3 voti) ha espresso il proprio voto negativo.

“Una seduta, scevra di interventi fuori dai canoni e molto propositiva, che ha anche visto, per ben due volte, l’approvazione unanime da parte del consiglio comunale tutto, segno che il lavoro portato avanti dalla mia amministrazione, inizia a dare i suoi frutti. Un ringraziamento particolare, mi sia concesso, voglio rivolgerlo ai consiglieri del gruppo di maggioranza, che ancora una volta hanno dato prova di grande unione e compattezza, votando responsabilmente e con consapevolezza un atto importantissimo per la nostra amministrazione (l’approvazione del Bilancio stabilmente riequilibrato del 2013) e decisivo per il futuro del nostro Ente”, cosi si è espresso il sindaco, Irene Ricciardello, alla fine dei lavori d’aula.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close