PicsArt_1455465416305[1]

Antonella Affronti e il suo “Diario Segreto”

Sant’Angelo di Brolo – “Diario Segreto” è il titolo della mostra personale di Antonella Affronti, che a partire dalla giornata del 13 febbraio scorso è stata esposta al pubblico all’interno del Museo degli Angeli, ubicato nei locali dell’ex monastero francescano.
Nell’anno 2005 ha inizio il sodalizio culturale ed artistico tra la pittrice e due grandi artisti quali il pittore Antonino Perricone e lo scultore Totò Vitrano. Essi intrecciano i loro percorsi e insieme danno vita, a Palermo, al GRUPPOERRE, lavorando per il recupero antropomorfico dell’immagine. E’ in questo periodo che prendono forma i dipinti della raccolta “Diario Segreto”.
Emozioni forti, amore, passione, sofferenze, ferite, sono le tematiche presenti nella pittura di Antonella Affronti. Pennellate di colore che diventano nastri avvolgenti.

PicsArt_1455465652763[1]

Le motivazioni della mostra sono state da lei spiegate così: “Voler trasformare le immagini fotografiche di 21 scatti di pittori internazionali in 21 opere, dando ad ognuna una connotazione molto personale”. La Affronti prosegue ancora dicendo: “Non ci siamo dati un tema, abbiamo voluto effettuare una libera interpretazione, chiedendo il permesso ai fotografi e alla casa editrice che aveva pubblicato queste foto. Le immagini furono poi da qui trasformate con significati diversi e liberi”.
Temi molto attuali e di una grande importanza traspaiono dalle tele, quali stupri, primi femminicidi, con l’attenzione rivolta in primo piano verso le donne. Un “Diario Segreto”, per l’appunto, uno scrigno personale appartenente ai tre artisti, i quali hanno dato una propria fisionomia ad ogni quadro.

PicsArt_1455465528049[1]

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close