auto roberta macri

Incendio Palatenda. Individuato il responsabile. Inchiodato dal sistema di videosorveglianza

Barcellona P.G.- I poliziotti del Commissariato P.S. di Barcellona Pozzo di Gotto hanno chiuso il cerchio sull’episodio dell’incendio dell’autovettura di Roberta Macrì, avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi.

Questi i fatti.

Intorno alle ore 2,00, a seguito di segnalazione, gli agenti intervenivano presso il Palatenda del quartiere di San Giovanni, ove era in corso una serata danzante. Nella circostanza si apprendeva che poco prima ignoti avevano tentato, invano, di dare fuoco alla tensostruttura, ma da lì a poco, veniva data alle fiamme una autovettura parcheggiata nelle immediate vicinanze, rimasta parzialmente distrutta e successivamente accertato appartenere ad una persona disabile.

Dai primi accertamenti, è emerso immediatamente che l’episodio si riconduceva all’allontanamento dalla struttura, avvenuto poco prima, di un giovane in evidente stato di ebbrezza da parte di personale addetto alla sicurezza. La successiva ed articolata attività di indagine sviluppata dai poliziotti ha permesso di individuare ed identificare in breve tempo il responsabile degli episodi, un minore di 16 anni. Importanti, le dichiarazioni di testimoni raccolte ed, in particolare, le immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza in dotazione di un distributore, ove il giovane si sarebbe recato per riempire di benzina una bottiglia di plastica.

Denunciato all’Autorità Giudiziaria, il minore dovrà rispondere dei reati di incendio e danneggiamento seguito da incendio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close