incendio auto macri

Un folle gesto di un minorenne ubriaco

Barcellona – E’ stato il gesto folle di un ubriaco minorenne che prima avrebbe tentato invano di appiccare il fuoco alla tensostruttura di Contrada San Giovanni e non riuscendoci, in quanto il telo risulta ignifugo, se l’è presa con una Ford C-Max parcheggiata nelle vicinanze senza sapere che si trattava dell’auto di Roberta Macrì. Questa la ricostruzione dell’incendio che nella notte tra sabato e domenica ha distrutto la vettura di proprietà della donna, esperta del Comune, ormai simbolo della lotta per i diritti dei disabili. Le indagini sono state serrate da parte degli agenti del commissariato di polizia guidati dal vice questore Mario Ceraolo.

Alla base del folle gesto del minorenne ubriaco ci sarebbe stato il rifiuto da parte di un buttafuori di farlo entrare alla festa che si stava svolgendo all’interno del pala tenda. Per gli inquirenti dunque l’incendio non voleva colpire l’esperto del Comune, ma è stato il gesto criminale di un ubriaco.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close