rocca giarre

Il Rocca non chiude e il Giarre risorge

Capri Leone –  Il Rocca doveva chiuderla al minuto 52’ quando Mario Russo si è presentato dal dischetto. Il Rocca era già in vantaggio e per fallo su Lucarelli in area il portiere Perillo era stato espulso per fallo da ultimo uomo. Il capitano eccede in sicurezza e Cardillo mantiene aperta la partita, tutto il resto è nella legge non scritta del calcio. E’ questa la fotografia di una partita giocata con acume tattico nel primo tempo ed intensa e ricca di spunti nella ripresa. Alla fine ad esultare è il Giarre per un pareggio ad 1-1 che ad inizio ripresa era quasi insperato. In tutto questo ci sono tre espulsioni, polemiche e situazione capovolte nei giro finale delle lancette di orologio, anche per effetto di un arbitro forse “abbagliato” dal sole lucente del Nuovo Comunale di Rocca.

La prima occasione è del formazione di Bellinvia al 15’, quando una punizione liftata di D’Anna pesca in area Galati. Il colpo di testa del difensore caprileonese è ottimamente respinto da Perillo, con l’azione che si esaurisce per un fuorigioco segnalato dalla terna arbitrale. Al 34’ è invece Miraglia a ci prova con il destro dai venti metri, la conclusione è imprecisa. In una gara prova di grandi emozioni, quasi senza preavviso il Rocca sblocca il risultato: dalla palla inattiva sulla sinistra di D’Anna, Galati sporca la traiettoria della palla che giunge sul piattone Biondo, che si alluna e batte il portiere. La partita si sveglia. Ancora Rocca in proiezione offensiva: Triolo calcia dal limite ma il portiere si salva in due tempi. L’ultima emozione del primo tempo la regala Venuti con il tentativo dal limite alto sulla traversa.

Ad inizio ripresa il Rocca ha l’occasione mettere in ghiaccio la gara, quando Lucarelli, è atterrato in area da Perillo: rigore e cartellino rosso. Il secondo portiere Cardillo, a freddo,  neutralizza il penalty con i piedi. Il Giarre è ancora vivo nonostante l’uomo in meno e al 59’ la conclusione al volo di Cordima sfiora il pareggio. Al 65’ il conto dei giocatori in campo torna in parità:  Galati perde palla in attacco e cerca di riconquistarla con una scivolata. Per il signor Fantaccione il tackle è violento, addirittura da cartellino rosso. Il Giarre vede la luce oltre il tunnel e si rende pericoloso all’82’, con Trovato che serve una gran palla per Aleo, il cui diagonale è largo. Ma la sfera resta in campo, recuperata da un generoso Scariolo, che “stuzzica” l’intervento di Mondello per il rigore in favore degli ospiti. Trovato batte Scardino e pareggia la sfida. Il Rocca adesso sbanda e giunge in nove uomini per l’espulsione di  Russo per doppia ammonizione e al 90’ rischia pure la beffa con una bordata da fuori di Munafò e con Aleo. Dopo 5 minuti di recupero  finisce 1-1

 

Rocca di Capri Leone-Giarre 1-1

Marcatori: 37’ Biondo (R), 83’ rig. Trovato (G).

Rocca di Capri Leone: Scardino, Russo, Longo, Lucarelli, Segreto, Galati, D’Anna, Ceraolo (77’ Mondello), Triolo, Biondo, Venuti. All.: Santino Bellinvia.

Giarre: Perillo, Monte (66’ Scariolo), Vecchio, Patti, Cordima, Patanè, Napoli, Munafò, Aleo, Trovato, Miraglia (53’ Cardillo). All.: Carmelo Mancuso.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close