Corsello-2013-2

Corsello, il pediatra che dice no alla stepchild adoption

Cefalù- “Non si può escludere che convivere con due genitori dello stesso sesso non abbia ricadute negative sui processi di sviluppo psichico e relazionale nell’età evolutiva”. Questa la dichiarazione di Giovanni Corsello, presidente della società italiana di pediatria e “dottore” di migliaia di bambini, anche del nostro territorio che ha scatenato una centrifuga di reazioni. Il suo intervento contro la stepchild adoption, le adozioni del figlio del partner, è benzina nel fuoco del dibattito sulle unioni civili? Secondo Corsello, 57 anni fa nato a Cefalù, è figlio professionale di Liborio Giuffrè, luminare della pediatria “i processi di maturazione psico affettiva possono rilevarsi incerti e indeboliti da una convivenza all’interno di una famiglia conflittuale, ma anche di una famiglia in cui il nucleo genitoriale non ha il padre e la madre come modelli di riferimento”. Parole pesanti quello del medico cefaludese che fanno capire la posizione contraria della società italiana di pediatria contro le stepchild adoption. Del resto, quando si parla di bambini la voce del pediatra è sempre quella che conta di più.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close