scavi metano 01

Gli scavi del metano scoprono mattonelle dell’800

S.Stefano – Ancora una “apparizione d’arte”. Continuano ad emergere, dagli scavi per la costruzione della rete di metanizzazione, mattonelle maiolicate policrome, sistemate in doppia fila e conosciute come “ambrogette”. E’ la seconda volta in due giorni che gli operai si fermano incantati dai colori e dalla bellezza dei colori. Le mattonelle risalgono presumibilmente del XIX secolo, intorno al 1881, ed venivano utilizzate come base del cunicolo fognario per far scorrere le acque con maggiore facilità. Nello scorso settembre un ritrovamento dello stesso tipo venne fatto in via orfanelli, sempre durante gli scavi per il metano.

scavi metano 02

A monitorare la situazione Samantha Oliva, archeologa della soprintendenza ai beni culturali. Cosa accadrà adesso? Si dovrebbe operare con opportuni interventi precauzionali ed operazioni di scavo guidate che tengano conto della specifica natura del territorio. Intanto, considerata che anche le fogne stefanesi sembrano essere un’opera d’arte, l’amministrazione comunale starebbe pensando di lasciare il solco del cunicolo a cielo aperto per custodirne la bellezza e offrirne la visione a turisti ed appassionati.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close