sky palafantozzi

La Betaland vince una gara che vale “doppio”. Sky porta bene

Capo d’Orlando – Secondo incontro trasmesso in diretta su Sky e altrettante vittorie. Ieri a Capo d’Orlando, per il posticipo, il ritorno delle telecamere di Sky con Geri De Rosa e Matteo Soragna al commento tencico. Legati entrambi al centro paladino per diversi motivi. Il primo ha commentato la prima gara dell’Orlandina nella stagione di esordio di serie A 2005/2006. Il secondo è stato capitano della formazione del patron Sindoni. Dopo essere tornato diverse volte da turista, anche con la famiglia, Geri De Rosa mancava da Capo d’Orlando come commentatore Sky dal 2008. Dopo circa 8 anni, stesse emozioni, stesse sensazioni. “Mi sento sempre a casa qui, ha commentato nel dopo partita Geri De Rosa, inutile negare che a Capo d’Orlando si sta bene e insieme a “Teo” lo abbiamo più volte detto anche in telecronaca”. Non poteva mancare la cena post gara dal loro grande amico, Mario Fasone. Insieme a Claudia Angiolini e qualche amico pesce cucinato con maestria, buon vino e ottima compagnia protrattasi sino a notte fonda.

Tornando alla gara, grande atmosfera al “PalaFantozzi” e la insolita presenza di venti tifosi arrivati da Bologna, ma di sponda Fortitudo acerrimi rivali della Virtus, uniti ai tifosi locali nella gradinata. Coach Di Carlo si presenta al completo con il ritorno di Nicevic, l’esordio di Boatright e, per il necessario turn over imposto dal limite degli extracomunitari, il sacrificato è Perl. Due falli immediati di Stojanovic, inizio con dominio dei lunghi, Oriakhi e Bowers da una parte, Pittman dall’altra (7-4) e giravolta di Stojanovic con gran movimento (9-4 a 6’30”) che fa da preludio all’allungo biancazzurro. La tripla dall’angolo di Jasaitis, che vale il 14-4 a 5’29”, conferma il grande avvio dell’Orlandina e Valli è costretto al rime out. A 4’44”, sul 16-4, entra Boatright per la sua prima in Europa, che si presenta con un arresto e tiro da urlo: 18-6 a 4’03”. Uno 0-5 di Bologna (tripla di Hasbrouck e schiaccione di Odom) induce Di Carlo a chiamare minuto: 18-11 a 3’39”. Al rientro “bomba” di Laquintana, replicata da Boatright (24-14 a 2’42”), rientra Nicevic dopo quasi due mesi a 1’46”, Basile sgancia la granata del 29-16, massimo vantaggio Orlandina con il quale suona la prima sirena ed un attacco decisamente diverso. In avvio di secondo quarto l’intensità difensiva della Virtus cresce ma la Betaland mantiene il distacco (34-21 con Nankivil in semi gancio a 6’38”). Massimo vantaggio Orlandina: 39-24 a 5’03”. Di Carlo prova la zona e Stojanovic si esalta su ambo i lati: canestro del +17 e recupero difensivo con fallo subito. Poco dopo il serbo contesta il cambio e Di Carlo lo riprende. È 47-29 all’intervallo lungo. Si riparte senza canestri per oltre 3’. Mazzola segna i primi due liberi a 6’39” che, a 6’06”, fa il 2 +1 con terzo fallo di Oriakhi: 47-34. Primo centro del terzo quarto Orlandina sull’asse Oriakhi-Bowers a 5’38”, la Virtus rintuzza ancora con un altro 2 + 1 timbrato Hasbrouck (49-37 a 4’55”) e la nuova palla persa, di Jasaitis, costringe Di Carlo a chiamare minuto. Tripla di Fells e svantaggio felsineo che scende dalla doppia cifra prima di una finta e canestro di Jasaitis a 3’22” e, subito dopo, “bomba” di Nankivil: 54-40 a 3′ a scongiurare le streghe. Finalmente il popolo può esplodere per una tripla di Ilievski ( +13), piazzato di Nicevic e alla penultima sirena è 59-46 con un parziale di 12-17 che tiene in vita la Virtus. Ultimo quarto e Orlandina nuovamente lontana e con totale dominio. Gli ultimi minuti servono per arrivare al +30 con l’appoggio di Boatright e un parziale di 30-16. Finisce fra il tripudio e la ritrovata passerella con i tifosi.

Orlandina-Virtus Bologna 89-62

Capo d’Orlando: llievski 4 (1/2 da tre), Stojanovic 11 (4/5, 1/1), Jasaitis 7 (2/3, 1/2), Bowers 19 (6/7, 2/2), Oriakhi 6 (3/4), Laquintana 7 (0/2, 2/4), Boatright 17 (3/5, 2/6), Basile 9 (1/2, 2/3), Nankivil 7 (2/3, 1/3), Nicevic 2 (1/3), Giorgio Galipò, Munastra. All: Di Carlo.

Virtus Bologna: Gaddy 8 (2/3, 1/4), Vitali 7 (3/8), Fontecchio 2 (0/1, 0/2), Mazzola 5 (1/1, 0/3), Pittman 11 (5/8), Hasbrouck 8(1/3, 1/4), Fells 7 (2/6, 1/6), Odom 14 (4/8, 1/4), Fabiani. All: Valli.

Arbitri: Lamonica, Seghetti, Aronne. Note: Parziali: 29-16; 47-29; 59-46. Tiri da due punti: Orl 22/34, Bov 18/38; tiri da tre punti: Orl 12/23, Bov 4/23; tiri liberi: Orl 9/16, Bov 14/18; rimbalzi: Orl 30(0riakhi8), Bov 34 (Pittman 9); assist: Orl 20 (Laquintana 5), Bov 6 (Fells 2); valutazione: Orl 102 (Bowers 24), Bov 49 (Odom 14). Spettatori: 3.300.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close