alberghiero brolo 2

Istituto Alberghiero: quale futuro?

Brolo – Il quesito che ci si pone da un paio di giorni nella Brolo scolastica e non solo è: quale sarà il futuro riservato all’Istituto Alberghiero? Alcune classi migreranno nei locali del Francesco Paolo Merendino di Capo d’Orlando? Riuscirà Brolo a “mantenere” la strutture e non far migrare alunni e insegnanti verso la vicina Capo d’Orlando?

Il tutto nasce dalle dichiarazioni del dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Paolo Merendino” di Capo d’Orlando, la professoressa Lilia Leonardi, che per venire incontro alle esigenze delle famiglie degli alunni e per far fronte al numero sempre crescente di iscrizioni alle prime classi dell’Istituto Alberghiero di Brolo, ha comunicato che, a decorrere dal prossimo anno scolastico 2016/2017, alcune classi del biennio dell’Istituto professionale per i Servizi Alberghieri saranno ospitate nell’edificio della sede centrale sul lungomare Andrea Doria di Capo d’Orlando. L’iniziativa ha avuto immediato riscontro con la disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Capo d’Orlando la quale, nel corso di un incontro tra il sindaco Enzo Sindoni, il presidente del consiglio comunale Gianfranco Timpanaro e il dirigente scolastico Lilia Leonardi ed i suoi collaboratori, ha assicurato che l’Amministrazione si farà carico, compatibilmente con le disponibilità del bilancio comunale, per eventuali interventi sull’edificio scolastico e per dotare la succursale delle relative attrezzature necessarie al funzionamento dei laboratori.

A Brolo, così, è esplosa la polemica. L’Amministrazione è stata tacciata di non aver saputo creare un piano di sviluppo scolastico per garantire l’ampliamento dell’edificio di Contrada Petraro, si è parlato di un circuito di attività commerciali che avrebbero sofferto in seguito a questa decisione e così via. Anche la minoranza consiliare, attraverso un comunicato ha chiesto l’immediata convocazione di un consiglio comunale aperto a commercianti e associazioni per discutere il problema.

Proprio questa mattina al Comune di Brolo si è svolto un incontro tra il sindaco Irene Ricciardello e la Professoressa Lilia Leonardi, dirigente dell’Istituto per discutere le esigenze dell’alberghiero e capire come l’ampliamento dell’Istituto nella sede di Capo d’Orlando potrà influenzare la vita scolastica Brolese.

In passato, è stato stipulato un accordo tra il nostro Ente e la Provincia regionale di Messina – cui va la competenza rispetto le scuole medie secondarie – affinché i locali che sono di proprietà del Comune, potessero ospitare le classi del Merendino”, chiarisce la prima cittadina brolese. L’allora assessore provinciale era l’onorevole Nino Germanà, con delega al ramo della pubblica istruzione e, sotto la sua guida, venne stipulata la convenzione tra il comune di Brolo e la Provincia Regionale di Messina. A distanza di molto tempo, sono venute a mutare le esigenze della scuola alberghiera che, oggi, conta più di 300 studenti ai quali è essenziale garantire il diritto allo studio nel miglior modo possibile. Il sindaco di Capo D’Orlando, Enzo Sindoni, per far fronte alle nuove necessità dell’Istituto, ha manifestato la sua disponibilità a reperire aule presso la sede storica dell’Istituto Tecnico di Capo d’Orlando. Mi preme però rassicurare i moltissimi tra genitori, insegnanti e studenti interessati dalle vicende del Merendino che la nuova situazione non avrà alcuna ricaduta sulla succursale di Brolo”,

Già nei primi giorni di dicembre, investito dall’amministrazione Ricciardello, sulla problematica dell’ istituto alberghiero, ho incontrato il commissario della Provincia Regionale di Messina, dott. Filippo Romano ed il dirigente Ing. Enzo Gitto, insieme ai quali si sta cercando di trovare soluzioni per il plesso scolastico di Brolo”, spiega il deputato regionale onorevole Nino Germanà, presente anch’egli all’incontro odierno – “Inoltre ricordo – continua Germanà – che da Assessore Provinciale ottenni di inserire nel piano triennale delle opere pubbliche della Provincia anche la costruzione del nuovo plesso scolastico a Brolo su sollecitazione proprio dei consiglieri comunali Irene Ricciardello e Gaetano Scaffidi, a quel tempo membri della minoranza”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close