piscittina 01

La villa ed il degrado. Librizzi: “Bisogna agire con programmazione. Niente ordinanze”

Capo d’Orlando – Questa mattina i consiglieri di opposizione Sanfilippo e Micale, in rappresentanza del gruppo di minoranza, e il candidato a Sindaco Salvatore Librizzi insieme a numerosi sostenitori, si sono recati in contrada Piscittina per verificare lo stato di abbandono in cui versa la villetta della popolosa contrada. Principalmente la “visita” di questa mattina aveva l’intento di amplificare l’attenzione nei confronti di un disagio manifestato da numerosi cittadini di Piscittina e più volte segnalato anche dagli stessi consiglieri di opposizione in questa legistlatura che si sta concludendo con diverse interrogazioni presentate ma praticamente ignorate. Lo stato di abbandono è visibile ma soprattutto è realmente pericolo. La villa è accessibile ma presenta tantissime criticità che decisamente non sarebbero consigliabili alla fruizione dei più piccoli. Rottami, legna, sterpaglie, immondizia, pavimentazione ormai divelta. Insomma una situazione a dir poco indecorosa che andrebbe al più presto ripristinata.

piscittina 05

Il nostro è un atto di attenzione nei confronti dei cittadini, ha commentato il candidato a Sindaco Salvatore Librizzi, delle mamme e dei papà e degli anziani di Piscittina che dovrebbero in questo spazio, che si commenta da solo, vivere, cioè passare parte della giornata per rilassarsi. Le condizioni sono quelle che si possono notare dalle fotografie e più volte abbiamo segnalato all’amministrazione questa problematica ma ci hanno sempre risposto, si lo faremo. Adesso c’è il rischio si faccia in un periodo nel quale l’intervento non è più sospetto ma inopportuno“.

piscittina 03

Questa vostra visita potrebbe anche definirsi inopportuna vista la campagna elettorale già cominciata?
Abbiamo fatto opposizione in questi anni ma anche tante proposte perché il tenore delle interrogazioni, presentate su questa villetta, era assolutamente propositivo ed eravamo disponibili a mettere anche il voto della compagine a disposizione dell’amministrazione come abbiamo fatto altre volte quando si è trattato di prendere responsabilità, il porto su tutti. La nostra presenza qui è una presa di coscienza del gruppo, delle persone che stanno attorno a noi, alcune delle quali non avevano esattamente lo stato di condizione di fatto. Sapere come stanno le periferie significa anche riuscire intervenire per valorizzare la contrada. Piscittina reclama uno spazio che le è dovuto e questa presenza di oggi credo sia proprio l’inizio di un percorso per poter realizzare quello che in anni non si è fatto“.

piscittina 02

Cosa si può fare qui?
“Ci vuole un intervento di riqualificazione radicale. I fondi si devono trovare o si utilizzeranno fondi comunali ma soprattutto l’unica cosa che non si deve fare è un intervento tampone con ordinanza urgente perché qui non c’è un pericolo ma c’è un problema di condizione di vita che non si affronta con le ordinanze”.

piscittina 04

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close