Municipio Patti

Amministrative, spunta il terzo candidato. Ma qualcuno “gioca” a perdere?

Patti – … E tre. Dopo Mauro Aquino e Maria Teresa Calabrese anche il movimento politico NPP (Noi per Patti) rompe gli indugi e ufficializza la candidatura del suo leader Alessio Papa, già vicepresidente del Consiglio comunale per le prossime amministrative. Il gruppo ha diffuso la notizia in queste ore attraverso un comunicato in cui afferma di congedarsi dalla quinquennale esperienza amministrativa con «grande delusione e altrettanta amarezza» per un esecutivo, quello guidato da Aquino, che avrebbe «infranto le speranze e le attese dei cittadini di poter finalmente vivere in un luogo migliore, arrecando ulteriori danni al già martoriato tessuto economico e sociale».

Adesso NPP, che alle scorse amministrative aveva sostenuto la coalizione del sindaco uscente, si propone al giudizio degli elettori mettendo in prima fila il giovane Alessio Papa, il quale, affermano i suoi sostenitori, si è contraddistinto in Consiglio comunale per «impegno, preparazione e costante presenza», esercitando il mandato elettorale «con passione e dedizione, senza mai lesinare tempo e abnegazione a chiunque lo abbia sollecitato. Così – affermano gli esponenti di NPP – vogliamo il nostro futuro Sindaco, tra la gente e per la gente».

Oltre al sostegno delle liste civiche, Papa avrebbe già il supporto di imprenditori, giovani e intraprendenti professionisti, commercianti e gruppi della società civile. Nei prossimi giorni saranno avviate le consultazioni con altre parti politiche per trovare un’intesa sul programma e sugli obiettivi della futura amministrazione.

Tra meno di ventiquattro ore potrebbe invece arrivare l’ufficialità della lista Consumatori che, insieme al movimento Città Viva e al gruppo guidato dall’avv. Fabrizio Trifilò, dovrebbe rendere noto il nome del proprio candidato sindaco. Ma quello di Nicola Calabria non è affatto scontato. La coalizione potrebbe infatti decidere di lanciare il nome di Massimiliano Mannelli.

Intanto gli altri gruppi continuano a lavorare senza sosta. La discesa in campo dell’avv. Tino Giusto rimane un’incognita. Di contro resta ancora in ballo il nome di Gianluca Bonsignore, sponsorizzato dall’Udc dell’asse Cimino/Sidoti e dal gruppo di riferimento dell’onorevole Gullo, mentre in casa Pd continua a regnare parecchia confusione: se da un lato resta in piedi il nome del dott. Gaetano Crisà (sostenuto dall’area di riferimento dell’onorevole Laccoto), dall’altro emerge con chiarezza la difficoltà dei “democrat” pattesi di trovare una sintesi tra le varie anime. E qualcuno ipotizza già che si stia giocando “a perdere”, con la malcelata intenzione di lasciare ad Aquino campo libero per i prossimi cinque anni e ristabilire, nel frattempo, leadership e nuovi equilibri all’interno del Pd cittadino.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close