iene

Bernadette Grasso alle Iene: “Delusa ma non mi stupisce il loro modo di fare giornalismo”

Palermo – Nel corso della puntata di ieri sera delle “Iene” su Italia Uno è stato trasmesso il servizio realizzato da Gaetano Pecoraro, giornalista palermitano che ha cominciato a “TeleJato” per poi passare dal Fatto Quotidiano a collaborazioni con Exit, Gli Intoccabili, Piazza Pulita e vincitore del premio Francese sezione giovani nel 2012, dal titolo “Quando gli Onorevoli eludono il fisco”. La vicenda riguarda l’avvocato Antonio Fiumefreddo, presidente di Riscossione Sicilia, che denuncia come siano proprio gli Onorevoli Deputati della Regione Siciliana a non pagare le cartelle esattoriali, anzi, ancora peggio, denuncia una sorta di “indifferenza” dei suoi predecessori nei confronti dei deputati eletti una volta seduti alla Regione Siciliana. Tra i tanti Onorevoli presi di mira dalle Iene anche l’attuale Sindaco di Capri Leone Bernadette Grasso che, secondo la iena Pecoraro, deve ben 236.735,72 euro a Riscossione Sicilia. Ma la Grasso non è stata l’unica ad essere “tallonata” dalla iena in cerca di spiegazioni. Nello Musumeci, Nicotra, Marcello Greco, Carmelo Currenti, Giovanni Di Giacinto e lo stesso Rosario Crocetta.

Nell’intervista andata in onda di Bernadette Grasso il sindaco di Capri Leone non ne esce sinceramente bene ed è lo stesso deputato a denunciare, tramite il proprio profilo Facebook, il taglio “artificioso” di una intervista durata parecchio ma trasmessa solo per un brevissimo stralcio che la stessa Grasso definisce “nel quale usare qualche frase ad uso e consumo della tesi da portare avanti”.

La Grasso si dice delusa e cerca di spiegare la sua posizione nel posto che potete leggere di seguito integralmente:

“Ho sempre avuto, e continuo ad averne, massimo rispetto per la corretta e libera informazione. Non altrettanto per programmi televisivi che spacciano lo spettacolo per informazione e vogliono solo dare in pasto all’opinione pubblica “scandali” a buon mercato. Così non mi stupisce, anche se mi amareggia, il servizio della trasmissione “le Iene” su presunti miei debiti col fisco. Non mi stupisce che la lunga intervista rilasciata, interrotta dal ripetersi delle stesse domande, sia diventata un piccolo stralcio nel quale usare qualche frase ad uso e consumo della tesi da portare avanti. Non mi stupisce che questa vicenda venga utilizzata per screditare la mia immagine ed il mio impegno in Politica. Mi stupisce che si faccia passare per “debito” o per “tasse non pagate” un contenzioso privato con l’Erario. Mi stupisce che non si tenga conto della possibilità di un cittadino poter avviare un confronto per stabilire se quell’importo richiesto dall’Agenzia delle Entrate sia realmente dovuto (sulla base di discutibili Studi di Settore) o se devo essere ritenuta in regola sino a quando non si dimostrerà se e quanto devo realmente pagare”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close