scuola freddo

Scuole al freddo. Comuni in ritardo. bambini da c.da Monaci al Capuana a Sant’Agata Militello

I bambini dell’asilo comunale di contrada Monaci, da giorni al freddo, saranno spostati nel plesso della scuola “Capuana”, ci vorrà tempo prima che arrivi la nuova caldaia. Lezioni gelide non solo a Sant’Agata ma anche in altri centri nebroidei, come ci hanno segnalato le mamme lettrici del nostro portale. Il caso più grave a Pettineo, dove per un’ordinanza del sindaco Liberti la scuola elementare è chiusa da 3 giorni, domani si ritornerà in classe.

Provvedimento necessario a causa del mancato funzionamento dell’impianto di riscaldamento. “Le pompe di calore – ha scritto il vicesindaco Roco Alfieri su fb – che doveva arrivare da giorni, non è ancora arrivata”.

Al freddo anche le scuole di Acquedolci, ci si riscalda con le stufette portate dagliinsegnanti, e ieri le lezioni sono state interrotte alle ore 11. In questo caso il problema è il ritardo nella fornitura del gasolio da parte del comune che riguarda l’asilo di via Duca degli Abruzzi, le scuole elementari di via Armando Diaz e le medie di via Circumvallazione.

Stufe accese anche al liceo artistico “Ciro Michele Esposito” di S.Stefano di Camastra e anche qui rassicurazioni sull’imminente funzionamento dei riscaldamenti. Insomma, nei giorni forse più freddi dell’anno, alunni e studenti si ritrovano sui banchi con penne e guanti. E’ vero che fino a qualche settimana fa, le temperature erano più primaverili che invernali, ma tra previsioni meteo e bollettini non era una sorpresa l’abbassamento delle temperature. La manutenzione ordinaria degli impianti di riscaldamento, nonostante le scuole non abbiano soldi, dovrebbe essere in cima alle attività di gestione di una struttura scolastica. Dovrebbe, appunto.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close