MOZIONE DI SFIDUCIA

Tra poco in aula la mozione di sfiducia a Sottile

Sant’Agata – Inizierà alle 17.30 il consiglio comunale. La mozione di sfiducia al sindaco Sottile è l’unico punto all’ordine del giorno ma può valere un’intera legislatura. L’hanno firmata in 10 ma serve il voto di 14 consiglieri, la maggioranza qualificata dei due terzi del consiglio, per chiudere l’esperienza dell’amministrazione Sottile. Gli assessori assisteranno in silenzio, nonostante polemiche e proteste non potranno intervenire, i consiglieri avranno 15 minuti ciascuno per intervenire. E Sottile? Il primo cittadino, ovviamente, potrà replicare e nonostante ostenti serenità e fermezza sa di doversi riparare da una raffica di colpi che Barbuzza e colleghi hanno preparato. I capigruppo prenderanno parola per 5 minuti, poi l’appello nominale per il voto palese. Stando alle ultime indiscrezioni, la seduta di oggi non sarà altro che la prima puntata della serie “fuori Sottile”, nessuna sorpresa, insomma. Potrebbe, però, essere importante per il gruppo di opposizione capire quale consigliere corteggiare, magari perché scontento o deluso. Barbuzza parla di un “gennaio caldo”, Puleo soffre il non poter parlare e poco prima dell’apertura del consiglio, la conferenza dei capigruppo si riunirà per stabilire definitivamente se dare o no la parola alla giunta. Sant’Agata attende

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close