sabatini 01

Un enorme successo la due giorni con il Professor Sabatini

Capo d’Orlando – Due magnifiche giornate in compagnia del Prof. Francesco Sabatini, linguista e filologo, Presidente onorario dell’Accademia della Crusca, si sono volte presso l’Hotel “IL MULINO” per un corso  di formazione relativo alla “importanza dello studio riflesso della lingua”. II seminario rivolto a docenti, alunni e  comunque aperto al pubblico, si è rivelato una preziosa occasione di riflessione su alcuni importanti temi, quali l’uso della grammatica e la varietà dei testi rigidi ed elastici.

Il Prof. Sabatini, famoso anche per la nota trasmissione televisiva “Pronto Soccorso Linguistico”, ha incantato tutti relazionando sull’ importanza della lingua, sulla necessità dello studio grammaticale e sulla varietà dei testi. Un percorso didattico corretto e consapevole richiede grande sforzo, ma la “SCUOLA” fornisce ali al pensiero e così questa fatica  risulta indispensabile per riuscire a volare. Assai accattivante il tema relativo ai testi rigidi ed elastici. Un testo rappresenta un tessuto di parole, fili intrecciati armoniosamente, che in base alla loro orditura determinano nodi più o meno stretti.

I testi rigidi sono quelli normativi, presentano compattezza delle sequenze informative, stabiliscono e impongono  regole, mostrando una punteggiatura  canonica. I testi elastici invece, sono ricchi di parole, raccontano esperienze personali, emozioni e passioni sapientemente miscelate, coinvolgono il lettore, trascinandolo spesso in processi di identificazione. I romanzi, le poesie, le filastrocche evocano suggestive atmosfere, lasciano margine per i sogni e permettono alla mente di   spaziare, ricercando il significato di metafore e simboli   a volte anche misteriosi, oscuri e indecifrabili. F. Sabatini decanta la bellezza delle parole e discute sulla necessità di una scrittura ordinata,  artistica  e corretta; si muove agilmente il grande Prof. e scorrendo il panorama letterario,  cita Dante, Gadda, Montale…La Scuola  educa,  istruisce, orienta, e in qualche caso poi, aiuta anche a vivere.

sabatini 02

Interessante il suo riferimento ad Aldo Manuzio, editore, tipografo ed umanista che, per identificare le proprie opere, utilizzò il geniale simbolo del delfino intorno all’ancora,  richiamando così  il motto “Festina lente” cioè ”affrettati con calma”.  La metafora dell’àncora e il delfino, per indicare il connubio tra solida stabilità e intelligente movimento creativo. Il corso  si è completato con un terzo incontro dedicato agli alunni, relativo ad un tema attuale  a loro molto caro: “Velocità e lentezza della lingua scritta”. Tutto ormai nella società odierna, è caratterizzato dalla velocità, gli strumenti tecnologici sono utili, ma bisogna saperli usare, INTERNET è un grande supermercato di parole ed opportunità, un cervello  sapientemente esercitato, addestrato con cura, sa riconoscere, sa distinguere e sa valutare, sceglie quindi dai variopinti scaffali, solo i prodotti migliori, scartando  insidiose occasioni a buon mercato, che spesso costituiscono  pericolose truffe.

Gli SMS servono a comunicare velocemente, ma non garantiscono solide relazioni e non sono sufficienti per costruire un cervello allenato all’ analisi critica e alla comprensione del mondo. I messaggi veloci, quasi sempre noncuranti delle regole grammaticali, costituiscono un gioco, divertente, veloce, ma abbastanza inadeguato per affrontare la complessità della vita. L’occhio e la mente devono soffermarsi di più sulle parole, comprenderne il significato, imparare a decifrarlo, riuscendo a trovare il giusto equilibrio in una società in continua evoluzione. Nel messaggio rivolto agli alunni F. Sabatini ha raccomandato loro di “Affrettarsi con calma” camminare piano per poter apprezzare  le infinite sfumature della vita, ma saper anche correre, dopo aver allenato efficacemente  muscoli e cervello. Le giornate di formazione hanno generato utili ed importanti considerazioni  relative all’uso della lingua, soprattutto riguardo la necessità di dosare sapientemente pratica e riflessione cognitiva. La competenza  digitale deve essere quindi, supportata da adeguata consapevolezza e lungimirante spirito critico.

sabatini 03

Il ruolo dei docenti diventa ogni giorno sempre più complesso, difficile e articolato,   appare utile  pensare che in una società sempre più “sgrammaticata”, in cui la regola sembra non essere più obbligatoria, con  testi rigidi  spesso ritenuti sconsideratamente elastici, perché troppo  disinvolta l’interpretazione della  norma, la “Scuola” possa ancora avere un ruolo dominante e centrale in quanto “Luogo” di educazione, apprendimento e relazioni affettive. La Scuola come punto di riferimento e aggregazione per il territorio intero ed ancora, come luogo   in cui il testo elastico riesca a suscitare desideri, e passioni alimentando sentimenti adatti a costruire personalità armoniche ed equilibrate. Risuona ancora la citazione di F. Sabatini “affrettatevi con calma” e il pensiero corre ad un’altra citazione “Carpe Diem”. “Cogliete l’attimo ragazzi. Rendete straordinarie le vostre vite.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close