carmelo galipo

“Don’t wait for rain” al 118… Interrogazione di Galipò

Capo d’Orlando – Utilizza il claim di una nota multinazionale orlandina il consigliere comunale di opposizione Carmelo Galipò per una interrogazione presentata quest’oggi al Sindaco Enzo Sindoni ed al Presidnete Gianfranco Timpanaro. “Don’t wait for rain” (non aspettare che piova) per evidenziare lo stato in cui versano i locali della guardia medica in vista dell’arrivo delle prossime piogge. Un disagio che potrebbe anche essere importante per i fruitori del servizio di 118. Di seguito l’interrogazione integrale del consigliere Galipò.

Oggetto: Dont wait for rain….again – interrogazione

Il sottoscritto Carmelo Galipò Consigliere comunale del gruppo Insieme per Cambiare, premesso che,

“DON’T WAIT FOR RAIN” è l’azzeccatissimo slogan utilizzato da una multinazionale locale per pubblicizzare i propri impianti di irrigazione; “non aspettare che piova” per irrigare, ma utilizza i nostri sistemi. Questo il senso di un brand che da anni crea economia e posti di lavoro anche e soprattutto nel comprensorio;

mentre in agricoltura l’acqua piovana è necessaria, con i dovuti distinguo, molto spesso nella gestione del territorio essa può provocare numerosi disagi che nel tempo possono comportare costi ingenti; pensiamo alle buche stradali, alle infiltrazioni negli edifici pubblici, agli eventi franosi, agli allagamenti ecc.., tutte fattispecie che con un’oculata e attenta gestione manutentiva possono in parte essere evitate o contenute;

tradotto significa minori disagi per i nostri concittadini, significa migliorare l’offerta dei servizi offerti, in poche parole significa migliorare la vivibiltà della nostra città;

oggetto del presente atto ispettivo però è, nel particolare, una struttura che ricade sul territorio comunale ma la cui competenza risulta essere in parte dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina. “L’Ospedaletto”, così come lo si chiama sin dalla sua nascita, o la guardia medica, che dir si voglia, situato tra le vie Piave e Mancini della nostra Città, assolve l’importantissimo compito tra  gli altri,  di punto di primo intervento e riferimento per molti concittadini e non che necessitano di urgenti e improvvisi controlli per la propria salute. Adiacente al campetto delle scuole medie “E. Mancari” insistono, nella stessa struttura, i locali destinati al 118, servizio di pronto intervento svolto da personale medico che proprio in quei locali o anche a domicilio assiste gli sfortunati “malcapitati”.  Dont wait for rain…again, è stata la risposta che ho subito dato dopo un sopralluogo sui luoghi descritti, insieme al medico che lamentava la mancanza di manutenzione sulla struttura; due interventi su tutti, evidenti dai reperti fotografici allegati sono:

1) la costruzione di una pensilina, una copertura sulla porta d’uscita del 118, affinché un barellato che esce per entrare sull’ambulanza non debba necessariamente bagnarsi in caso di pioggia;

struttura

2) ricostruzione del marciapiede e della pendenza dalla quale l’ambulanza transita per imboccare la via Piave e recarsi d’urgenza all’ospedale di Sant’Agata Militello, al fine di evitare che il “malato” non subisca incauti sobbalzi dovuti agli avvallamenti delle sedi viarie, tutto ciò premesso,

entrata

interroga il Sig. Sindaco per sapere

quali azioni intende intraprendere al fine di evitare ulteriori disagi che potrebbero sorgere con l’arrivo delle prossime piogge agli sfortunati fruitori del 118.

Ancora una volta nell’esclusivo interesse di TUTTI i cittadini di Capo d’Orlando non aspettiamo che piova… ancora.

Si richiede risposta scritta ed iscrizione all’ODG del prossimo Consiglio comunale.

Capo d’Orlando, lì 14/01/2015

Dott. Carmelo Galipò

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close