patti_costa

Salvaguardia della costa e lungomare. In ballo 18mln di euro

Patti – Anche la Città di Patti usufruirà di importanti risorse finanziarie per l’avvio di alcuni interventi prioritari inseriti nel Masterplan definito nell’ambito del progetto governativo “Patto per il Sud”. La Giunta Regionale ha infatti individuato un elenco di opere considerate prioritarie e trainanti, da realizzare, nell’abito del citato “Patto per il Sud” attraverso i Fondi strutturali 2014-20 (pari a 56,2 miliardi di euro), ai quali si aggiungono i fondi di cofinanziamento regionale (4,3 miliardi di euro) e quelli relativi al Fondo Sviluppo e Coesione, per il quale sono già disponibili 39 miliardi di euro sulla programmazione 2014-20. Stiamo parlando di circa 95 miliardi di euro a disposizione, da qui al 2023, per politiche di sviluppo che il governo Renzi intende dirottare soprattutto al Sud.

Per quanto riguarda il Comune di Patti sono tre gli interventi prioritari inseriti nell’elenco individuato dalla Regione Siciliana, tutti afferenti alla sezione “Ambiente”. I primi due contemplano il consolidamento delle aree urbane di Case Nuove Russo e San Giovanni per la mitigazione del rischio geomorfologico e prevedono una spesa, rispettivamente, di 1.980.000 e 1.400.000 euro. Il terzo intervento è quello più corposo e riguarda la realizzazione di opere a salvaguardia della costa e a difesa del centro abitato nel tratto compreso tra il torrente Montagnareale ed il torrente Timeto. In ballo ben 18,5 milioni di euro che consentiranno di mettere in sicurezza un tratto di costa particolarmente esposto all’erosione e, conseguentemente, di progettare la realizzazione di un unico grande lungomare che metta in collegamento le stazioni balneari di Marina di Patti e Mongiove. L’apertura dei cantieri e’ prevista nel 2017.

«L’inserimento di questi tre interventi nell’elenco dei progetti finanziati consentirà alla città di Patti di avere a disposizione quasi ventidue milioni di euro per realizzare delle opere ritenute di fondamentale importanza per la salvaguardia ambientale e la crescita economica del nostro territorio», ha commentato entusiasta il sindaco di Patti, avv. Giuseppe Mauro Aquino. Dopo l’intercettazione di importanti finanziamenti da destinare alle fonti di energia rinnovabile, all’edilizia scolastica e ad altre fondamentali opere infrastrutturali, arriva dunque l’ennesima buona notizia per la città di Patti. «Se siamo riusciti a centrare questo straordinario obiettivo – ha spiegato Aquino – è perché l’amministrazione comunale si è dimostrata ancora una volta capace di definire un’attenta programmazione, a dispetto di coloro che asseriscono il contrario solo per alimentare chiacchiericcio e dare sfogo a spicciole beghe politiche da clima pre-elettorale».

E le buone notizie per Patti potrebbero non finire qui, considerando la positiva interlocuzione in corso tra i sindaci della Città Metropolitana che ha già fruttato l’inserimento di un ulteriore lotto della Patti -Taormina tra i 12 progetti cantierabili già trasmessi al Governo Nazionale, nell’ambito del Masterplan, per il loro finanziamento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close