sottile

E’ il giorno del bilancio e della “questione” segretario

Sant’Agata Militello – Dopo la corrida sui social e gli scontri sui giornali, ci si “ritrova” in un’aula consiliare ed ancora una volta, per approvare il bilancio di previsione 2015. O meglio, provare a farlo, perché lo scontro è talmente forte che nessuno arretra dalle sue posizioni, soprattutto i 10 consiglieri di opposizione che hanno lasciato la trincea e con la presentazione della mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Sottile, sono passati allo scontro aperto. Il primo cittadino ostenta serenità, “alcuni pensano che questa azione amministrativa debba essere considerata superata per oscure manovre lontane dall’interesse di tutti – scrive – ma io confermo e ribadisco di essere ancor più determinato nell’opera di servizio alla comunità”. E, intanto, oggi dovrà fare i conti con gli emendamenti di Barbuzza e colleghi, uno dei quali particolarmente “spinoso”: l’iscrizione in bilancio di una entrata pari a 12.149 euro da recuperare nei confronti del segretario comunale Roberto Ribaudo e del vice segretario Bertolino, quest’ultimo per appena 180 euro, relativi a diritti di rogito non spettanti. Ragion per cui, se il segretario generale ed il vice fossero incompatibili, servirebbe un segretario a scavalco. “Il presidente Scurria ha ammesso alla discussione due emendamenti “improponibili” presentati dai consiglieri di maggioranza consiliare – scrive Sottile sul suo profilo fb – che hanno avuto il parere favorevole dal punto di vista finanziario ma di cui uno di fatto avrebbe solo lo scopo di allungare i tempi di approvazione del bilancio, a riprova ancora una volta della consistente insensibilità a venire incontro ad una intera comunità, cercando di fare ricadere le cause del ritardo sulla giunta”. In discussione altri 3 emendamenti, uno dell’opposizione che vieterebbe all’amministrazione di stipulare tre nuovi incarichi a contratto, previsti nel 2016, e due della maggioranza: l’iscrizione in bilancio del finanziamento regionale di 600 mila euro per la realizzazione della sala d’asta e l’altro una integrazione di circa 2.400 euro relativa ad un maggiore contributo regionale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close