piulette2015

Un anno di 98zero – I servizi più letti del 2015

Un anno, quello ormai concluso caratterizzato principalmente da incidenti mortali sulle strade della nostra provincia e soprattutto sulla A20. E’ naturalmente la cronaca la più letta anche per il 2015. L’incidente a CapoSkino è stato l’articolo più letto di sempre. Fortunatamente non è mancata l’attenzione anche per belle notizie.

Di seguito una selezione di notizie più lette nel 2015:

1 gennaio
Capo d’Orlando – Un accoltellamento è avvenuto in contrada Malvicino a Capo d’Orlando. Coinvolti degli extracomunitari di origini nigeriane. Sembra che l’autore dell’accoltellamento, colpevole del ferimento di una donna presumibilmente incinta, dopo aver commesso il reato, abbia provato a fuggire in direzione dell’Euronics sito in zona.

7 gennaio
Capo d’Orlando – Le avvicinava per strada, in pieno giorno e del tutto indifferente a chi ci fosse intorno. Il protagonista della vicenda è G.D.B., un cinquantaduenne di Capo d’Orlando, insegnante, nei  confronti del quale, ieri, gli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno proceduto a notificare la misura degli arresti domiciliari per il reato di violenza sessuale. Alla misura cautelare si è arrivati grazie alle indagini della polizia dalle quali sono emersi almeno tre episodi simili tra loro e che vedono vittime dell’uomo tre donne delle quali una affetta da disabilità conseguente a ritardo cognitivo ed una minorenne.

8 gennaio
Capri Leone – L’appello lanciato durante la trasmissione “Chi l’ha visto?” condotta da Federica Sciarelli dai figli di Giuseppe Mancuso, l’autotrasportatore di Rocca scomparso dal 28 dicembre dopo l’incendio della Norman Atlantic, è amaro, comprensibilmente rabbioso e lancia una denuncia grave. E’ Calogero, consigliere comunale ed ex Assessore, a parlare. “Nessuno da parte della Procura, dell’unità di crisi della Farnesina, nessun politico ci sta tenendo informati . Siamo all’oscuro di tutto”. Ad oggi nessuna notizia di Giuseppe Mancuso.

30 gennaio
Tortorici – Un incendio ha danneggiato l’interno del ristorante “Da Giacomo”, in pieno centro a Tortorici. Chi ha appiccato le fiamme doveva sapere anche che il titolare si trovava all’estero in visita da alcuni parenti e hanno approfittato del giorno di chiusura settimanale per appiccare il fuoco.

30 gennaio
Naso – Crollato parte del sagrato della chiesa del Santissimo Salvatore in centro a Naso. Sembra che la voragine si sia creata a causa della forte pioggia. Tutto il materiale è sprofondato in un garage sottostante di proprietà della parrocchia.

9 febbraio
Torrenova – Attimi di panico sono stati vissuti sulla strada statale 113 tra Rocca di Capri Leone e Torrenova. Proprio sul rettilineo che unisce i due comuni, di fronte ad una nota concessionaria di auto, una frana si è riversata sulla sede stradale. Diverse autovetture sono state letteralmente sommerse da fango, detriti e arbusti che si erano staccati dalla collina soprastante a causa della forte pioggia.

4 febbraio
Brolo – Sotto sequestro la Torre Medievale di Brolo, un immobile di proprietà di Nino Germanà, figlio di Ninì ex deputato nazionale e regionale. Notificati avvisi di conclusione indagini e informazioni di garanzi a 7 soggetti indagati per truffa aggravata e riciclaggio. Secondo gli inquirenti sarebbero stati percepiti indebitamente finanziamenti pubblici della Regione Siciliana nel 2009 e 2010 per la ristrutturazione della torre medievale e del borgo e per MEDIEVALIA, la rassegna che per anni è stata organizzata nel famoso castello di Federico II.

10 febbraio
Capo d’Orlando – E’ deceduto all’Ospedale di Sant’Agata Militello, dove era ricoverato, Gigi Martorelli.  Artista estremamente libero e vivace, Martorelli è riuscito, grazie al suo estro e alla sua diligenza, a realizzare opere in cui il culto per la forma, che si esprime nella sapienza del disegno e della tecnica, si esalta nello splendore delle tinte e nel segno riconoscibile di una personalità singolare e di una sensibilità moderna e vibrante che danno vita alla sua arte.

20 febbraio
Capo d’Orlando – Armando Incognito, 66 anni orlandino, è stato arrestato insieme a Paolo De Domenico, 45enne messinese e Vittorio Contiguglia, 50 anni di Ucria ma residente a Messina con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore di Capo d’Orlando.

23 febbraio
Rometta – È Noel Chiesini, 20 anni, il giovane barcellonese morto in un incidente verificatosi dopo le 23:00 nella galleria Rometta della A20 Messina-Palermo. Pare che la Fiat Punto, su cui viaggiava insieme al fratello sedicenne, sia uscita di strada, capovolgendosi e tornando in mezzo alla carreggiata, dove stava sopraggiungendo un’altra auto, una Peugeot.

25 febbraio
Capo d’Orlando – Cominciati i lavori di posizionamento di piccoli sensori di rilevamento parcheggio negli stalli delimitati da strisce blu, cioè a pagamento. Si tratta di rilevatori che serviranno a determinare l’esatto orario di parcheggio dell’auto, una volta sopra il sensore, per stabilirne la tariffa esatta da pagare.

25 febbraio
Massimo Romagnoli è stato estradato negli Stati Uniti. L’ex deputato di Forza Italia, arrestato in Montenegro a dicembre con l’accusa di traffico d’armi, dietro mandato di cattura spiccato dalle autorità Usa, ha quindi lasciato il carcere di Podgorica per salire su un aereo diretto a New York.

26 febbraio
Castell’Umberto – Una vicenda che ha dell’incredibile. Una famiglia originaria del centro montano, da anni residente in Svizzera, avrebbe pagato 30 mila euro in contanti per l’acquisto di un bambino mentre nel 2008 aveva registrato al comune la nascita del primo genito ma che nessuno avrebbe mai visto. Sono ancora numerosi i lati oscuri di una vicenda difficile anche da spiegare.

5 marzo
Caronia – I carabinieri hanno diffuso i video che inchioderebbero Giuseppe Pezzino ed il padre Nino. Le registrazioni evidenziano come il giovane 26enne tra luglio e ottobre del 2014 ha agito con il chiaro intento di appiccare gli incendi, in qualche caso con la collaborazione del padre, probabilmente per riaccendere i riflettori sulla vicenda. Secondo la ricostruzione dei militari dell’arma sono diversi gli incendi riconducibili agli dolosi portati a termine da Giuseppe Pezzino. Nei filmati che potete visione di seguito vengono immortalati gli incendi ad alcune auto, al PK della Protezione Civile ed alla tettoia della mansarda dei Pezzino.

9 marzo
Torregrotta – Un tragico istante, un impatto fatale che spezza i sogni e le speranze di un giovane di appena diciassette anni ed alza un muro di sconforto in una famiglia, in una comunità intera, ancora scossa per l’accaduto. La vita di Antonino Fobert è stata stroncata sul Viale Europa, a Torregrotta, in un drammatico incidente stradale.

13 marzo
Brolo – Una velocità non commisurata alle condizioni meteo all’uscita della galleria Calavà caratterizzate da una vera e propria bomba meteorologica con una violenta grandinata che ha inoltre creato una patina sull’asfalto diventato impraticabile. Queste le cause che sembrano aver provocato l’incidente mortale  sull’autostrada, direzione Messina Palermo, dopo i rilievi effettuati dalla Polizia Stradale di Sant’Agata Militello. A perdere la vita il 54enne Salvatore Chiofalo, tecnico palermitano dipendente della società Italgas.

16 marzo
Capo d’Orlando – Due giornate di squalifica, 3 mila euro di multa, inibizione sino al 30 aprile per Enzo Sindoni ed altri 750,00€ di multa per l’accesso non autorizzato negli spogliatoi dello stesso Sindoni. Questa la mano pesante della Federazione Italiana Pallacanestro per i fatti avvenuti nel dopo partita convulso contro Pesaro.

2 aprile
Capri Leone – Ergastolo per omicidio aggravato dalla premeditazione esclusa invece l’aggravante per futili motivi. Questa la sentenza pronunciata dalla Corte di Assise di Messina. Massima pena, dunque, nel primo grado di giudizio del processo relativo all’omicidio del 24enne Andrea Bruno avvenuto nel febbraio del 2013.

7 aprile
Torrenova – Vigilia di Pasqua segnata da diversi furti nel comprensorio. Presso la concessionaria di auto Lanza Car di Torrenova sarebbero state trafugate due automobili di grossa cilindrata, usate, e precisamente una Passat ed un’Audi, che soltanto da qualche ora si trovavano all’interno dell’attività commerciale.

9 aprile
Patti – Un altro incidente mortale si è verificato sull’autostrada A20 Messina – Palermo, all’altezza dello svincolo di Patti. A perdere la vita, sul colpo, dalle prime ricostruzioni, è stato un camionista alla guida di un autocarro che trasportava materiale infiammabile.

9 aprile
Caronia – Giornata tremenda quella del 9 aprile 2015. Dopo il tragico incidente che ha causato la morte di Giuseppe Fasolo, l’autostrada A20 miete un’altra vittima e lo fa in maniera cruenta. Un operaio di origini ghanesi, dipendente di una impresa di Termini Imerese che si occupa di distribuzione di mangimi, ha infatti perso la vita mentre rientrava con un collega da una giornata di lavoro.

13 aprile
Capo d’Orlando – Un gesto dovuto ma quasi mai scontato. La signora Tiziana Scarvaci di Capo d’Orlando, si è presentata al corpo di guardia del Commissariato. Aveva in mano un libretto postale, una carta d’identità e la somma di 900 euro. Li aveva trovati per strada, sul marciapiede, in via XXVII Settembre, vicino incrocio con Via Vittorio Veneto, e non ha esitato a chiedere ai poliziotti di rintracciare il legittimo proprietario perché gli fossero riconsegnati.

22 aprile
Brolo – Scene apocalittiche quelle che sono state vissute dai primi soccorritori dell’incendio scoppiato all’interno della galleria Calavà, in prossimità dello svincolo autostradale di Brolo. In fiamme, per cause ancora in via di accertamento un camion che trasportava fieno e legname. Le difficoltà nei soccorsi sono state incredibili. Alcuni agenti della Polstrada di Sant’Agata Militello sono rimasti intossicati a causa del fumo sprigionato dall’incendio all’interno della galleria. Sempre gli agenti della stradale hanno inoltre fornito acqua e latte ai Vigili del Fuoco impegnati nello spegnimento delle fiamme.

28 aprile
Capo d’Orlando – Non ha voluto cedere al ricatto un imprenditore orlandino di 54 anni che con un po’ di comprensibile imbarazzo si è presentato al commissariato di Polizia di Capo d’orlando. L’uomo era caduto nella trappola messa in atto da una seducente ragazza, che aveva adescato l’uomo attraverso una richiesta di amicizia su Facebook.

3 maggio
Capo d’Orlando – Da circa tre giorni i vicini di casa non vedevano Antonino Minciullo, 70enne, residente in Via Lucio Piccolo in uno degli alloggi popolari. Insospettiti dalla strana assenza hanno chiamato i Carabinieri che, con l’aiuto dei Vigili del Fuoco, hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo all’ultimo piano di uno degli stabili popolari (nella foto di seguito l’abitazione), rinvenendolo senza vita al suo interno.

4 maggio
Gioiosa Marea – Un impatto violentissimo è costato la vita al giovane meccanico di 26 anni Tinuccio La Cava. L’incidente è avvenuto sabato pomeriggio. Tindaro, da tutti conosciuto come Tinuccio, era a bordo della sua Kawasaki mentre percorreva una stradina secondaria tra Patti e Gioiosa Marea quando ha frontalmente impattato contro uno scooter con a bordo due minorenni.

7 maggio
Capo d’Orlando – Alla fine ce l’ha fatta. In tutti i sensi. Ieri sera Giuseppe Marici, 28enne giornalista orlandino, ha vinto “Americano – Il primo sulla notizia”, talent-reality show della tv albanese Agon Channel sul giornalismo, guadagnando così un contratto di un anno con Agon News. Dopo settimane di lavoro, Marici è riuscito a sbaragliare la concorrenza, composta da quelli che poi sono diventati degli amici-rivali, salendo sul trono dell’informazione davanti ad un grande pubblico che lo ha seguito con passione anche dall’Italia.

7 maggio
Piraino – Sembra avere un volto e un nome il giovane trovato carbonizzato nel pomeriggio nelle campagne Pirainesi. Si tratta di Vincenzo Liotta, studente universitario 22enne di economia e finanza a Palermo. Da ieri mattina non si avevano più notizie del ragazzo, uscito da casa, in via Alessandro La Marmora, a Palermo, alle ore 9 a bordo della sua Toyota Rav quattro.

14 maggio
Capo d’Orlando – E’ stato ritrovato senza vita all’interno di uno degli appartamenti del residence a San Gregorio di recente costruzione C.I. di 51 anni. Il professionista lavorava presso uno studio tecnico di Capo d’Orlando che pare abbia collaborato alla realizzazione dello stesso residence. Secondo le prime testimonianze non ci sarebbero dubbi sul suicidio visto anche come è stato rinvenuto il corpo.

21 maggio
Gioiosa Marea – Si è spenta oggi dopo una lunga e travagliata malattia Annarita Sidoti, 44 anni, campionessa della marcia. La Sidoti, gravemente malata sin dal 2009, lascia il marito e tre bambini.

25 maggio
Ficarra –  La troupe cinematografica del regista Vittorio Sindoni torna in Sicilia per le riprese della nuova pellicola  dal titolo “Abbraccialo per me” , di cui il regista orlandino è autore del soggetto e della sceneggiatura. A fare da cornice gli splendidi vicoli e i suggestivi palazzi storici di Ficarra e gli occhi curiosi di tantissimi abitanti del luogo che hanno affollato le scene.

1 giugno
Naso – Dalle 15 comincia lo spoglio per l’elezione del Sindaco nei Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto, Basicò, Giardini – Naxos, Graniti, Limina, Malvagna, Milazzo, Mirto, Naso, Raccuja, San Salvatore di Fitalia e Savoca.

5 giugno
Capo d’Orlando – Si trovava da due giorni ospite da parenti un 36enne di Lipari affetto da crisi depressive. La scorsa notte, intorno alle 4 aveva accusato l’ennesima crisi ma, in un primo momento sembrava fosse rientrata grazie all’intervento dei parenti. Ma proprio mentre lo zio stava prendendo un bicchiere di acqua dalla cucina l’uomo si è chiuso nella propria camera, ha aperto il balcone che da sulla centralissima Via del Piave e si è lanciato senza pensarci due volte.

13 giugno
Patti – Il TAR Lazio annulla il Decreto del Ministro della Giustizia 10 novembre 2014 n. 170. Nuovo colpo di scena nella scelta del sistema di elezione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati. Il TAR Lazio ha statuito che “appare chiara a questo punto l’illegittimità degli articoli 7 e 9 del regolamento ministeriale impugnato nella parte in cui: a) consentono a ciascun elettore di esprimere un numero di preferenze pari al numero di candidati da eleggere; b) consentono la presentazione di liste che contengano un numero di candidati pari a quello dei consiglieri complessivamente da eleggere e c) prevedono che le schede elettorali contengano un numero di righe pari a quello dei componenti complessivi del consiglio da eleggere”.

19 giugno
Capo d’Orlando – 7 anni di reclusione per Paolo Sottile, 12mila euro di multa e interdizione perpetua dai pubblici uffici; 3 anni per Marcello Restifo, 8mila euro di multa con interdizione dai pubblici uffici di 5 anni. Queste le pesanti condanne emesse nel processo di primo grado che si è concluso al Tribunale di Patti, scaturito dopo gli arresti per usura in concorso avvenuti la mattina del 13 settembre del 2013 nell’operazione “Pecunia 2”.

22 giugno
Brolo – E’ successo in Via Ferrara. Un autotrasportatore mentre era intento a scaricare il materiale dal proprio mezzo all’interno di una nota ditta di lavorazione della plastica di Brolo, è stato colpito da un tubo di grosse dimensioni che ha attraversato l’abitacolo del mezzo schiacciando l’uomo che è stato sbalzato fuori. Le sue condizione sono sembrate subito gravissime. Era stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso successivamente annullato in quanto l’uomo è deceduto nel piazzale dove si è verificato il drammatico incidente.

22 giugno
Capri Leone – Oltre 500 presenti alla sala Giovanni Paolo II hanno fatto da cornice al Convegno organizzato dal Comitato “No Pirolisi – No biomasse”, Legambiente Nebrodi e Zero Waste Sicilia per discutere della realizzazione di tre centrali a biomasse nel territorio di Torrenova.

10 luglio
Raccuja – E’ entrato nel municipio di Piazza 2 Giugno, è riuscito ad introdursi nella stanza del Sindaco Francesca Salpietro, dove all’interno, insieme a lei, c’erano altre tre persone e tra queste anche l’ex Sindaco, Cono Salpietro, padre dell’attuale primo cittadino. Appena entrato nella stanza imbracciando il suo fucile da caccia Alberto Martella stava per chiudere la porta sotto gli sguardi sgomenti dei presenti. Intuito che stava per accadere qualcosa di grave alcuni presenti gli sono balzati addosso nel tentativo di disarmarlo. Durante la colluttazione è partito un colpo che ha colpito il tetto della stanza.

13 luglio
Sant’Agata Militello – Camminava come ogni mattina sulla battigia. Ad 87 anni Rosario Zingales, noto pescatore santagatese, per nulla al mondo avrebbe voluto allontanarsi da quello che era stato un compagno per una vita, il mare. All’improvviso si è accasciato, pare a causa di un arresto cardiaco.

17 luglio
Capo d’Orlando – Non esisteva manifestazione organizzata nella nostra zona che non avesse come ultimo protagonista Salvatore Causerano. La sua idea, portata avanti per decenni, era quella di realizzare delle opere d’arte che raccontassero gli eventi più importanti non solo di Capo d’Orlando. Salvatore Causerano ha lottato tanti anni con un brutto male ma con la modestia e la discrezione che lo hanno sempre caratterizzato. E’ scomparso oggi.

21 luglio
Brolo – E’ arrivato l’avviso di conclusione indagini con gli avvisi di garanzia nell’ambito dell’inchiesta su mutui ed appalti fantasma al comune di Brolo.  Nel provvedimento firmato dai sostituti procuratori Francesca Bonazinga e Maria Milia figurano 31 persone ed ecco l’elenco completo.

3 agosto
Gioiosa Marea – E’ incredibile il bilancio dell’incidente verificatosi questa mattina all’alba a Capo Skino. Due morti e due feriti gravi. A perdere la vita pare un 19enne Antonio Pizzuto ed un 21enne di contrada Lacco, Antonio Caporlingua. A quanto pare il giovane alla guida del mezzo è rimasto praticamente illeso.

6 agosto
Brolo – “Ogni parola detta può suonare banale, fuori posto o solo formale, si vorrebbe solo tacere o gridare il proprio dolore”. Ha iniziato così la sua omelia, Padre Donato Marino, il Parroco di Brolo, durante le esequie celebrate per la morte di Antonio Pizzuto e Antonio Caporlingua, i giovani di 20 e 21 anni, scomparsi tragicamente nell’incidente automobilistico che si è verificato all’alba di lunedì scorso in località Caposkino a Gioiosa Marea.

8 agosto
Tortorici – L’ennesima tragedia si è consumata sui Nebrodi. Ad essere colpita da un inspiegabile lutto una famiglia di Tortorici. La vittima è Salvatore Coci, 54 anni, allevatore di Sceti. L’uomo insieme ai tre figli maschi, al veterinario e ad un collega, si trovava in contrada Sollazzo, a Cesarò, dove  Coci possedeva un appezzamento di terreno per l’allevamento. Nel momento in cui le condizioni climatiche sono peggiorate improvvisamente l’uomo ha tentato di cercare riparo in auto ma è stato tragicamente colpito da un fulmine. A pochi passi da lui si trovava anche uno dei figli, che ha riportato solo lievi ferite dovute alla scarica.

16 agosto
Capo d’Orlando – Nell’affollatissima Via Piave, intorno alle 23, una donna si è accasciata a terra dopo aver avvertito una forte fitta al petto. Il pronto intervento di un passante, N. A., dipendente Irritec, e subito dopo di un poliziotto del vicino commissariato le hanno letteralmente salvato la vita.

18 agosto
Capo d’Orlando – Fornivano marijuana e hashish a Capo d’Orlando, Rocca di Capri Leone, Torrenova, Sant’Agata Militello, San Fratello ed altri comuni dell’hinterland. Uno spaccio continuativo ma sempre di piccole dosi. Due persone, di Tortorici, sono così finiti in manette mentre altre 14, tra Capo d’Orlando, Brolo, e Torrenova sono stati denunciati con obbligo di firma o di dimora. Non vi erano contatti tra i venditori e gli acquirenti di sostanza stupefacente.

19 agosto
Capo d’Orlando – Un’improvvisa ondata di liquami proveniente dall’impianto fognario ha messo in fuga i turisti sulla spiaggia del lungomare Andrea Doria. L’odore nauseabondo ha colto di sorpresa i bagnanti che stavano comodamente prendendo il sole.

21 agosto
Capo d’Orlando – Ha preso fuoco ed è stato completamente distrutto il chiosco bar di Piazza Mormino. Poco dopo le 3 di notte, per cause ancora da accertare, le fiamme  alimentate dalla struttura in legno hanno superato i 10 metri di altezza.

2 settembre
Capo d’Orlando – Da 8.000.000,00€ del 2013 a 4.800.000,00€ di aprile 2015 a 960.000,00€ a settembre sempre del 2015. Questa drastica riduzione di valutazione della casa albergo per anziani ha infiammato il dibattito politico di Capo d’Orlando con accuse, diverbi, spaccature e abbandoni di aula e, con ogni probabilità, di maggioranza. La minoranza dissente e dovrà prima o poi spiegarne il motivo. Il Consiglio approva ma con soli 6 voti a favore. La maggioranza si spacca e Annalisa Germanà annuncia la rottura.

3 settembre
Gioiosa Marea – Si trovava in vacanza nel suo paese di origine. La precedente notte, di rientro da una serata trascorsa in un agriturismo Francesco Giuffrè, 41 anni residente a Salerno, ha postato sul suo profilo facebook due fotografie scattate con ogni probabilità durante la giornata, una di queste lo ritrae insieme alla moglie. Intorno alle 4.30, secondo le prime testimonianze raccolte, pare si sia svegliato per andare in cucina. Qualche minuto dopo il volo dal balcone della sua abitazione in Via del Convento.

4 settembre
Capo d’Orlando – Il muro contro muro alla fine ha visto RFI avere la meglio ed il passaggio a livello di Via Cordovena è stato chiuso con gli inevitabili disagi per residenti ed automobilisti. E’ stata data esecuzione, infatti, da parte di Rfi l’ordinanza che sopprime il passaggio a livello. Sul posto si trovano i tecnici del gruppo ferroviario accompagnati dal vice prefetto Antonietta D’Aquino per sbarrare il passaggio a livello, in virtù delle recenti sentenze dei tribunali amministrativi che autorizzano Rfi a chiudere il varco. Sul posto anche Carabinieri, Polizia e Vigili Urbani.

18 settembre
Capo d’Orlando – Erano in tre i malviventi che questa notte hanno tentato, intorno alle 2.00, di fare razzie di barche a San Gregorio. Dopo aver rubato un gommone ed una piccola barca nel borgo turistico si sono avvicinati, via mare, al Lido Del Sole, posto subito dopo il curvone del faro sulla SP 147. L’obiettivo dei tre ladri era quello di rubare la moto d’acqua che è posta sulla riva e di proprietà del lido e per farlo sono scesi in spiaggia abbandonando gommone e barca a mare. Il mezzo però era dotato di rilevatore satellitare. Arrestasti i malviventi.

23 settembre
Capo d’Orlando – Un sommergibile è emerso dalle acque al largo della costa orlandina. A scattare l’incredibile fotografia è stato Enzo Castano a bordo della propria imbarcazione mentre navigava in direzione Isole Eolie. Un avvistamento che ha destato scalpore vista la rarità dell’evento.

29 settembre
Acquedolci – Presso l’aeroporto Punta Raisi di Palermo, i Carabinieri della Stazione Acquedolci hanno fermato un giovane 28enne pregiudicato marocchino accusato di tentato omicidio. L’uomo stava per imbarcarsi su un volo di linea per Casablanca. Il fermato, per futili motivi, nella mattinata di ieri, si era reso responsabile di un’aggressione ai danni di un 29enne di Acquedolci (Comune dove è avvenuto il fatto), colpendolo con calci e pugni, fino a ridurlo in fin di vita. A causa delle lesioni subite il giovane di Acquedolci è stato ricoverato presso l’Ospedale di Sant’Agata di Militello in prognosi riservata.

30 settembre
Capo d’Orlando – La notizia diffusa dell’arresto di un 57enne per violenza sessuale nei confronti della nipotina di soli 5 anni, aveva sconvolto l’intero hinterland. L’ordine di custodia cautelare, tramutato ai domiciliari, era stato emesso dalla procura della Repubblica del Tribunale di Patti e l’arresto effettuato dai carabinieri della stazione di Capo d’Orlando.

10 ottobre
BARCELLONA P.G. – Danni e panico in Via Salso e nella contrada milazzese di Bastione a causa dell’esondazione del Torrente Mela. Almeno quattro le famiglie che erano rimaste isolate e che sono state tratte in salvo dai soccorritori, Protezione Civile e Vigili del Fuoco, giunti sul posto. Diverse autovetture sono state spinte dalla corrente fino alla foce del Torrente Mela, molte sono andate completamente distrutte.

14 ottobre
Capo d’Orlando – Sono ancora da accertare le cause che hanno provocato un incendio nel retro del cantiere nautico “Pintaudi” di contrada Catutè a Capo d’Orlando. Le fiamme hanno distrutto pare due imbarcazioni. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sant’Agata Militello e le forze dell’ordine.

20 ottobre
Capo d’Orlando – Si aggiudica la gara relativa all’acquisizione della casa albergo per anziani di contrada Catutè il raggruppamento di imprese formato dalle aziende Giesse Costruzioni di Capo d’Orlando e Recoop di Torrenova. La San Lorenzo, all’apertura delle buste aveva offerto soltanto 1% di rialzo sul prezzo a base d’asta contro l’8,9% degli aggiudicatari. Inoltre, per quanto riguarda l’offerta di posti di lavoro sempre la San Lorenzo pare abbia indicato 100 unità una volta avviata l’attività mentre la Giesse Costruzioni e la Recoop 200.

22 ottobre
Mirto –  Un tentato furto si è verificato la scorsa notte nel Comune di Mirto, ai danni di un’anziana signora pensionata. Due ladri, approfittando dell’oscurità, hanno sfondato il vetro della porta principale dell’abitazione, facendo irruzione nell’appartamento. La proprietaria, però, essendosi accorta del pericolo, ha iniziato a gridare e ha messo così in fuga i malviventi.

26 ottobre
Mirto – Svuotate le celle frigorifero di carne macellata da poco. Ingente il bottino frutto di un furto messo a segno la scorsa notte al frigomacello di contrada Cammà a Mirto. Ad accorgersi dell’accaduto alcuni dipendenti dell’attività di macellazione carni questa mattina alle prime luci dell’alba.

29 ottobre
Sant’Agata Militello – Una storia incredibile quella che ha visto protagonisti ieri un bambino di 16 mesi di sant’Agata Militello, un pediatra di Capo d’Orlando, Pippo Velardi, ed l’infermiere Carlo. D’urgenza il piccolo è stato portato al pronto soccorso di Sant’Agata Militello dai genitori mentre era in preda ad attacchi di tipo epilettico. Dopo aver ricevuto le prime cure il dottor Velardi ne ha disposto il trasporto al Policlinico di Messina in ambulanza decidendo di accompagnarlo all’interno del mezzo. Ma appena partiti il piccolo ha avuto una crisi più forte entrando in apnea respiratoria e decelerazione cardiaca. L’intervento del dottor Velardi e dell’infermiere Carlo si è rivelato provvidenziale. Il bambino è stato così rianimato e salvato.

13 novembre
Salina – Tragedia mercoledì notte a Pollara, nota località dell’isola appartenente all’arcipelago delle Eolie. Roberto Rossello, 35 anni, giovane ed emergente imprenditore ha perso la vita in un incidente stradale autonomo nella zona conosciuta come “Semaforo”, nelle immediate vicinanze della sede dell’azienda che aveva rilevato dal nonno materno Pino De Lorenzo.

19 novembre
Capo d’Orlando – Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente che ha visto protagonisti due Vigili Urbani della Polizia Locale di Capo d’Orlando. Mentre facevano rientro dal poligono di tiro di Milazzo a bordo del nuovissimo mezzo in dotazione, una Chevrolet, hanno perso il controllo del mezzo finendo fuori strada all’altezza del Ponte Santa Carrà. L’auto ha finito la propria corsa sul letto del fiume riportando ingenti danni.

20 novembre
Brolo – Un ragazzino brolese ha salvato la vita alla madre chiamando tempestivamente il 118 e fornendo tutte le informazioni necessarie per individuare l’abitazione e descrivere i sintomi della donna. Il bambino, vedendo la mamma non cosciente sul letto, ha chiamato il 118 e ha descritto con precisione e minuzia tutto quello che stava accadendo.

23 novembre
Capri Leone – Un impatto che di per se non deve essere stato violento ma purtroppo contro l’inizio del guard rail che è così penetrato all’interno della moto ape condotta da Antonio Musarra Tubi, 72enne di Torrenova, ferendo gravemente l’uomo ad una gamba.

25 novembre
Capo d’Orlando – Centro irraggiungibile, sottopassi chiusi. Una Capo d’Orlando praticamente paralizzata dalla pioggia torrenziale. La cittadina è totalmente allagata, le auto non riescono a transitare. Gravi disagi in Via Finocchiaro Aprile. Chiusa la Scuola di Santa Lucia per allagamenti.

26 novembre
Torrenova – In Via Meli a Torrenova due anziani sono stati aggrediti in casa e minacciati con un coltello. Due uomini incappucciati hanno forzato la porta di ingresso durante la notte. I due anziani sono stati svegliati dai rumori ma sono stati immobilizzati e intimoriti con un arma da taglio pare prelevata proprio all’interno dell’abitazione.

28 novembre
Capo d’Orlando –  La Irritec si è aggiudicata il prestigioso premio “Mimì La Cavera”, sezione “competitività”, organizzato nella sua prima edizione da Confindustria Sicilia e intitolato allo storico leader degli industriali Siciliani che per la prima volta diede all’Ente il nome di Sicindustria.

2 dicembre
Capo d’Orlando – Il Giudice per le udienze preliminari, dottoressa Ines Rigoli, ha fissato per il prossimo 13 gennaio 2016, alle 9.30, presso il tribunale di Patti, l’udienza in relazione alla richiesta di rinvio a giudizio depositata dal PM Casabona del sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni, Miche Gatto capo dell’ufficio tecnico, Antonio Marano responsabile del servizio idrico integrato, Basilio Lima titolare della ditta che gestiva il depuratore, Nino Paterniti Isabella della Mutiecoplast, Giuseppe Monaco amministratore unico dell’Ofelia Ambiente di Acireale, Settimo Ioppolo e Filippo Spidaleri autisti. La vicenda riguarda la gestione del Depuratore di Tavola Grande. I reati contestati sono pesantissimi. A Sindoni, Gatto, Marano e Lima viene contestato il reato di scarico a mare di acque reflue non depurate provenienti dagli impianti fognari del Comune imbrattando così, si legge nella richiesta di rinvio a giudizio, le acque marine.

12 dicembre
Castell’Umberto – Sconvolta quest’oggi è la comunità castanese che piange la scomparsa del cinquantaduenne Vincenzo Fonti Castelbonesi. L’uomo si è tolto la vita ieri sera, 11 dicembre, intorno alle ore 22:00, impiccandosi ad un cancello sito nel parco comunale, detto “parco della rimembranza”. L’uomo era conosciuto e apprezzato da tutti i cittadini umbertini per il suo impegno artistico e la sua passione nei confronti della musica.

22 dicembre
Capo d’Orlando – Ancora altri furti. Ancora intimità violate, appartamenti svaligiati e l’esasperazione tra gli abitanti delle frazioni periferiche cresce. A Tavola Grande come a Scafa vengono colpite soprattutto villette svuotate di qualsiasi cosa. La cosa peggiore è che vengono prese di mira quelle abitate. La scorsa notte in contrada Scafa altro colpo. Via, in un lampo, alcuni elettrodomestici ma a prescindere dal furto materiale, è quello morale che lascia maggiormente il segno.

23 dicembre
Capo d’Orlando – Dopo Salvatore Librizzi e Annalisa Germanà è arrivata l’ufficialità di Franco Ingrillì che scende in campo e si candida alle prossime elezioni amministrative di Capo d’Orlando. “Concorrerò da solo, ci ha dichiarato, e chi vorrà aggregarsi avrà la nostra accoglienza”. Il 28 dicembre, lunedì, verrà presentata la sua candidatura.

28 dicembre
OLIVARELLA – Un ventunenne di Barcellona Pozzo di Gotto è rimasto vittima di un incidente stradale dai contorni raccapriccianti sull’Autostrada A/20 all’altezza di Olivarella, tra gli svincoli di Milazzo e Barcellona. Erano le 20,00 circa quando Samuele Mirabile stava percorrendo l’autostrada in direzione Palermo. A un tratto, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo della sua Smart (sulla quale forse si trovavano altre due persone) che si è ribaltata tra gli oleandri dell’aiuola spartitraffico. Il corpo del giovane, sbalzato dalla sua autovettura, sarebbe finito sull’asfalto per poi essere travolto dai mezzi in corsa e trascinato per decine di metri.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close