candidati

Elezioni, il 26 l’ufficialità per Franco Ingrilli? Accordo trovato

Capo d’Orlando – Il consiglio comunale di ieri ha concluso i lavori per il 2015 ma a parte i due punti discussi all’ordine del giorno riguardanti la surroga del consigliere comunale dimissionario Giuseppe Micale e il Bando di gara per la concessione del servizio di tesoreria comunale, è stato molto più interessante ascoltare le “voci di corridoio” che si sono scambiati gli stessi consiglieri ormai a fine mandato.

Sembra infatti che subito dopo Natale, precisamente il 26 dicembre, Franco Ingrillì ufficializzi la sua candidatura. A sentire i consiglieri ormai uscenti l’accordo tra l’attuale maggioranza e la coalizione che sosterrà la candidatura a Sindaco di Franco Ingrilli è stato trovato. Questo potrebbe anche significare che le liste formate alle scorse amministrative a sostegno di Enzo Sindoni, la prossima primavera, appoggino l’ex presidente del consiglio comunale che a giorni scioglierà la lunga e riflessiva riserva.

Nonostante le voci di dissapori e opposizioni a tale appoggio alla fine pare che quanto era nella previsioni si sia avverato. Franco Ingrillì, con ogni probabilità, sarà il candidato a Sindaco appoggiato dall’attuale amministrazione comunale e maggioranza. Ma intanto una lista che rappresenterà l’imprenditore orlandino è in fase di costituzione con persone che si affacciano per la prima volta sulla vita politica del paese.

Bisognerà adesso capire come si posizioneranno all’interno della nuova coalizione nomi come Gianfranco Timpanaro, Aldo Sergio Leggio, Andrea Paterniti, Meluccio Perrone e Rosario Milone. In pratica dell’attuale giunta sembra che soltanto Cettina Scaffidi non si ricandiderà ma è ancora tutto da scoprire. L’attuale vice sindaco ancora non pare aver deciso sulla sua prossima candidatura.

Dovrebbero dunque essere tre i prossimi candidati alla poltrona di primo cittadino di Capo d’Orlando alle prossime amministrative. Salvatore Librizzi, Annalisa Germanà e Franco Ingrillì. Con la nuova legge elettorale non ci sarà ballottaggio e sarà possibile esprimere anche due preferenze per il consiglio comunale a condizione che una di esse sia di sesso femminile.

Ormai, dopo tanti pare, sembra e forse, l’unica cosa ufficiale è che la campagna elettorale è appena cominciata.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close