bau-beach-1

Per i cani c’è anche la spiaggia, “bau beach”

Tusa – Il regolamento di vivibilità urbana e qualità della vita ha un nuovo articolo, il 7 bis: “bau beach – spiaggia per cani”. Gli inglesi la chiamano “animal friendly”. Il consiglio comunale, nella seduta dello scorso 15 dicembre, ha fatto ancora una volta un passo avanti rispetto tutti gli altri centri della zona nebroidea e dell’intera regione. Gli amici a quattro zampe non potranno certo indossare occhiali da sole, cappellino e costumino osè ma avranno una tratto di spiaggia tutto per loro, nella cosiddetta zona Lampare, a Castel di Tusa. Tra bandiera blu ed Atelier sul mare, saranno ammessi solo i cani “bagnanti” regolarmente iscritti all’anagrafe canina, per cui i proprietari dovranno sempre portarsi dietro il libretto delle vaccinazioni. Avranno museruola e guinzaglio non superiore a 1,50 mt e non potranno oltrepassare i limiti della spiaggia. I padroni dovranno provvedere all’ombreggiatura con ciotola per l’acqua ed occuparsi dei “bisognini” dei loro animali, evitare che infastidiscano i vicini e che esagerino con la vivacità. C’è solo un divieto: le cagne “in calore” non potranno godere della spiaggia, inutile spiegare il motivo. In Sicilia sono ancora poche le strutture «pet friendly» che permettono di andare al mare con il proprio cane. Tra queste, la «Bau Bau Beach» di Brolo, quella di Priolo Gargallo, la «Bau Beach» di Castellammare del Golfo e la «Dog Beach» del lido Playa di Catania.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close