Galati_tribunale

Rinviato a giudizio per tentato omicidio premedidato

Capo d’Orlando – Il GUP del Tribunale di Patti, dr. Eugenio Aliquò, su richiesta del PM, dr.ssa F. Bonanzinga, ha rinviato a giudizio Galati Agostino, 46enne di Capo d’Orlando, per il reato di tentato omicidio premeditato commesso ai danni di Calanna Fabiano, anch’egli residente nel centro orlandino.

I fatti risalgono alla tarda serata del 4 Ottobre del 2014, quando Calanna veniva aggredito nei pressi della propria abitazione e percosso con diversi colpi al capo inferti con una leva metallica di 48 cm; ferro pesante che poi gli veniva infilzato all’addome provocandoli gravi lesioni curate con intervento chirurgico all’Ospedale di S.Agata M.llo.

Calanna riconosceva subito nel proprio aggressore il Galati, il quale nelle ore successive veniva tratto in arresto dai Carabinieri di Capo d’Orlando.

Dopo le indagini di rito la Procura di Patti chiedeva il rinvio a giudizio dell’imputato nonostante questi si fosse sempre dichiarato estraneo alla vicenda. Anche nel corso della predetta udienza preliminare il Galati, assistito dall’Avv. Maria Giovanna Gorgone, negava ogni addebito, ma il GUP ordinava la celebrazione del processo a suo carico.

Galati, che secondo l’accusa avrebbe agito mosso dalla sete di vendicare il tradimento amoroso subito, dovrà anche rispondere di porto illecito di arma atta ad offendere l’incolumità altrui, nonché di minacce gravi ai danni della moglie.

Il processo, nel quale Calanna Fabiano è già costituito parte civile con l’assistenza dell’Avv. Alessandro Nespola, avrà inizio il prossimo 26.2.2016 dinanzi al Tribunale di Patti in composizione Collegiale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close