Mistretta

Commissioni, rinvii e tempi lunghi per il bilancio

Mistretta – Per molti comuni siciliani il natale sarà rosso non per i fiocchi sull’albero ma per i conti. A Mistretta è al lavoro il commissario ad acta Domenico Mastrolembo, chiamato a far quadrare, o almeno provarci, il bilancio. Ieri avrebbe dovuto riunirsi la seconda commissione consiliare, quella sulle attività produttive -iniziative per l’occupazione-patrimonio- finanze e bilancio-affari generali-regolamenti-contenzioso, ma per mancanza del numero legale non è stato possibile. Da affrontare ha le patate bollenti delle modalità di recupero del maggiore disavanzo di amministrazione generato dalla deliberazione di riaccertamento straordinario dei residui per l’anno 2015, l’approvazione dello schema di convenzione di tesoreria quinquennio 2016-2020, l’armonizzazione dei sistemi contabili e rinvio al 2016 dell’adozione dei principi applicati della contabilità economico-patrimoniale, dell’affiancamento della contabilità economico-patrimoniale alla contabilità finanziaria e del piano dei conti integrato. Tecnicismi a parte, il compito della commissione sarebbe stato quello di predisporre atti propedeutici all’approvazione del bilancio che, calendario alla mano, sembra slittare ancora. Intanto, fioccano le interrogazioni dei consiglieri comunali di opposizione, il sindaco Liborio Porracciolo non ha la maggioranza, e il prossimo 17 dicembre si riunirà la prima commissione. Anche in questo caso argomenti scottanti, tra tutti l’aggiornamento per l’anno 2016 degli oneri di urbanizzazione e l’esame del programma triennale delle opere pubbliche. Passo aventi verso il bilancio, oppure altro rinvio?

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close