Vincenzo Fonti2

Tragica morte di Vincenzo Fonti: ancora sgomento. Oggi i funerali

Castell’Umberto – Tutti i colleghi e gli alunni del Liceo Statale Regina Margherita di Palermo, la scuola dove svolgeva l’attività di insegnante Vincenzo Fonti Castelbonesi, l’uomo morto suicida lo scorso 11 dicembre, sono sconvolti e mostrano ancora grande sgomento per la scomparsa di quest’ultimo. Tale è il messaggio ricevuto da parte dell’Istituto che per anni lo ha visto impegnarsi attivamente nel suo lavoro. I funerali dell’artista si sono svolti oggi.

Un artista dalla personalità poliedrica ed eclettica, che metteva la propria dedizione in tutto ciò che faceva, così viene descritto e ricordato da chiunque lo conoscesse. Era solito suonare la chitarra, con la quale si esibiva all’interno del gruppo musicale dei “Carmina Solis”. Un gesto autolesionistico estremo che ancora è infitto nel più totale mistero, in quanto l’uomo non aveva mai dato precedentemente alcun segnale di preavviso. Si tenta di scavare a fondo in questa storia che presenta troppi lati oscuri.

Secondo l’antropologo francese Emile Durkheim, che aveva analizzato da un punto di vista sociologico il suicidio, esistono quattro tipologie di esso, e le aveva collegate al grado di integrazione e regolamentazione sociale: egoistico, altruistico, anomico e fatalista. I fattori di rischio che portano a casi del genere possono essere molteplici e comprendono disturbi psichiatrici, abuso di droga, problemi col gioco d’azzardo, stati psicosociali. Al momento, Fonti non sembra rientrare in nessuna di quese problematiche. Non resta che attendere di far chiarezza sulla tragica circostanza. I carabinieri della stazione di Castell’Umberto si sono attivati al riguardo e stanno cercando di far luce sulle motivazioni che hanno spinto Fonti a togliersi la vita.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close