CimiteroMafiaMazzarrà

Discarica di Mazzarrà: il TAR blocca le demolizioni

Mazzarrà Sant’Andrea –  Una situazione “pericolosa”. Così la prefettura di Messina ha definito lo stato attuale della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea. Il Tar di Catania ha infatti annullato il provvedimento che mirava alla demolizione di diverse opere nel sito gestito da TirrenoAmbiente, da alcuni manufatti dell’impianto di biocompostaggio ad una vasca, passando per gli spogliatoi.

LaTirrenoAmbiente ha vinto il ricorso dunque, assistita dall’avvocato Massimiliano Mangano. Resta sospesa almeno per il momento, l’ordinanza di demolizione del comune di Mazzarrà Sant’Andrea.

Nell’ordinanza di demolizione impugnata – si legge nella sentenza (2707/2015) – si afferma ‘frettolosamente’ l’assenza totale di qualsiasi titolo edilizio con riguardo alle opere elencate, mentre viceversa parte ricorrente ha dato atto dell’esistenza di pregressi provvedimenti autorizzatori”.

Il Tar ha però detto no alla richiesta di indennizzo formulata dalla società. Nel giudizio non si era costituito l’assessorato regionale. La struttura intanto resta sotto sequestro. Soltanto qualche giorno fa una riunione in Prefettura ne ha sancito il rischio inquinamento a causa del percolato mai smaltito. Riunione conclusasi con l’adozione di una procedura d’urgenza per evitare ulteriori rischi, messi in luce dalle analisi del Noe dei Carabinieri.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close