Santangiolese - Messana 98

Santangiolese, vittoria e poker sulla Messana

Sant’Angelo di Brolo – Una Santangiolese di rimonta, ritrova il successo casalingo ai danni di un’impavida Messana e riaggancia indisturbata la quarta posizione in classifica. Nonostante i primi 45′ di perfetto equilibrio, lo strapotere biancoazzurro prevale nella seconda frazione di gioco e piega il coraggio della prestazione ospite.

Dopo un primo quarto d’ora espresso a ritmi blandi, è la Messana a prendere in mano le redini del gioco e far suo il match. A discapito di una timida Santangiolese, sono gli ospiti, infatti, a passare in vantaggio. Al 22′ sull’acrobazia volante di Cardia, è Pagliara che in modo alquanto fortuito trova un colpo di testa che con la complicità del palo trafigge Ballotta. La reazione dei padroni di casa arriva 3′ più tardi, Zingales trova il varco per smarcare Spinella a tu per tu con Arrigo, troppo debole però la conclusione dell’esterno santangiolese che trova la respinta in tuffo dell’estremo difensore messinese. Al 27′ è ancora la Santangiolese a rendersi pericolosa, Celi viene servito in posizione regolare alle spalle della difesa avversaria, ma è bravo il portiere ospite ad anticipare di un soffio il giovane centrocampista. 2′ più tardi la Messana torna a farsi vedere pericolosamente dalle parti di Ballotta. Sul colpo di testa aereo di uno scatenato Pagliara, infatti, è il palo ad impedire il raddoppio ospite ed evitare il tracollo definitivo biancoazzurro. Dopo aver digerito il contraccolpo psicologico, gli uomini di mister Palmeri riescono a ricompattarsi e ritrovare lucidità sul finale. A 5′ dal termine, dopo un’azione personale viziata da un errore difensivo avversario, Tranchita trova lo spazio per calciare, sulla prima conclusione è decisiva l’ottima risposta in tuffo di Arrigo, ma sulla respinta corta del portiere il guizzo dell’esterno santangiolese trova il tap-in vincente che riporta il risultato in perfetta parità. Primo tempo che termina sul parziale di 1-1.

Il copione si ribalta totalmente nella seconda metà del match. Le indicazioni dell’intervallo di mister Palmeri trovano subito riscontro nel’atteggiamento dei suoi sin dall’avvio della ripresa. Il primo squillo arriva al 53′ dall’incornata di Spinella, che indisturbato spedisce sopra la traversa della Messana un’invitante occasione aerea. Ancora Spinella 7′ più tardi mette in crisi la difesa biancorossa, dopo aver fatto fuori un paio di uomini avversari entra in area ospite e premia all’altezza del dischetto il movimento di Zingales, sfortunato però l’attaccante che sulla conclusione di prima intenzione trova il muro difensivo a respingere la minaccia. Episodio dubbio al 60′, quando Tranchita entra in area ospite e viene vistosamente atterrato da due uomini ospiti, per il Sig. Papaserio non c’è contatto e dunque non sanziona l’intervento, vane le proteste dei biancoazzurri. La partita inizia via via ad innervosirsi col passare dei minuti, il primo a pagarne le conseguenze è Mangano M. che per somma di ammonizioni viene allontanato al 66′ dal direttore di gara. I padroni di casa, forti della superiorità numerica, non perdono tempo e passano in vantaggio 2′ più tardi. Sugli sviluppi di calcio d’angolo, la traiettoria perfetta di Gullà trova il tocco di testa decisivo del playmaker Masi, che trafigge brutalmente il portiere avversario e manda i biancoazzurri in paradiso. La Santangiolese ci prende gusto e sfrutta al meglio il momento positivo al 72′, quando Celi si inventa un assist delizioso che becca in posizione regolare il compagno Zingales, decisiva la freddezza dell’attaccante a trafiggere sotto l’incrocio da due passi l’estremo difensore. La Messana, incapace di reagire al predominio biancoazzurro, continua a sprofondare all’82’, quando rimane in 9 uomini in seguito ad un brutto calcione di Cardia ai danni di Crascì, punito giustamente con il rosso diretto. Sul calcio piazzato battuto da Gullà, Zingales da rapace d’area di rigore trova la zampata vincente che fissa il risultato finale sul 4-1 e porta a 2 le realizzazioni personali di giornata.

Il verdetto finale premia dunque il momento positivo dei biancoazzurri, che ritrovano brillantezza e soprattutto il posto che gli spetta nella parte alta della classifica. Alla Messana, invece, non serve la buona prova del primo tempo per scrollarsi di dosso le critiche di un periodo nero che li vede momentaneamente chiudere all’ultima piazza la classifica del girone B di Promozione.

ASD Santangiolese – USD Messana 4 – 1

Santangiolese: 1 Ballotta – 2 Crascì (85′ Ferraro) – 3 Pintaudi T. – 4 Pintaudi F. – 5 Masi – 6 Celi – 7 Tranchita – 8 Arasi (81′ Marziani) – 9 Spinella (80′ Passalacqua) – 10 Gullà – 11 Zingales.   All. Palmeri F.

Messana: 1 Arrigo – 2 Bruno – 3 Libro (79′ Nizzari) – 4 Bonomonte – 5 Mangano M. – 6 Lo Presti – 7 Visconti – 8 Cardia – 9 Pagliara (69′ Costanzo) – 10 Molonia (71′ Bonfiglio) – 11 Arena.   All. Lucà.

Terna arbitrale: Sig. Papaserio (Catania) – Assistente. N. 1 Sig. Calabrese (Messina) – Assistente. N. 2 Sig. Gravagno (Acireale).

Reti: 22’ Pagliara (M) – 40′ Tranchita (S) – 68′ Masi (S) – 72′ Zingales (S) – 82′ Zingales (S).

Espulsi: 66’ Mangano M. (M) – 82′ Cardia (M).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close