comune_s_agata

Tempo di bilanci e di risposte

Sant’Agata di Militello – La politica santagatese non si fa mancare nulla. Questa volta a non tornare sono i conti: quelli del bilancio che la giunta ha esitato solo lo scorso 30 novembre e che sarà discusso in aula non prima di natale. 400 mila euro in meno, a causa dei tagli imposti a livello nazionale e regionale, una situazione di crescente difficoltà economica e la continua diminuzione delle risorse da investire in servizi. Considerato che le spese inserite nello schema di bilancio si riferiscono al 2015, c’è poco da spendere. E se i numeri non si discutono, i tempi si. I consiglieri comunali Domenico Barbuzza ed Elisa Gumina hanno presentato un’interrogazione al sindaco per conoscere i motivi che hanno portato la giunta ad approvare il bilancio il 30 novembre, 75 giorni dopo aver ricevuto la proposta di deliberazione da parte degli uffici comunali (11/09/2015), e le eventuali modifiche, variazioni o integrazioni. Barbuzza, questa volta insieme al collega Befumo attacca l’amministrazione anche sulla gestione delle strutture sportive comunali. “Considerato che i campi da tennis e il campo da calcetto annessi al campo sportivo “Fresina” – si legge nell’interrogazione dei consiglieri – versano in uno stato di abbandono, chiediamo di sapere da chi vengono gestiti i campi da tennis del B. Fresina, se l’accesso alla struttura è libero e quale modello di gestione futura intende adottare l’amministrazione. Tutto ciò, considerato che la convenzione tra il comune e la società sportiva Sant’Agata calcio per la concessione quinquennale dell’impianto sportivo B. Fresina, compresa la gestione degli adiacenti campi da tennis e calcio a 5 è scaduta nel mese di aprile 2014”. Il primo cittadino Carmelo Sottile dovrà rispondere anche ad un altro quesito relativo al programma triennale delle opere pubbliche. Sempre il “solito” Barbuzza chiede di sapere se è stato previsto, per tutte le opere inserite, l’accantonamento per transazioni e accordi bonari, come previsto dall’art. 10 del decreto presidenziale n. 13 del 31.01.2012. Tempo di risposte, dunque per il sindaco Sottile che potrà contare anche sul nuovo “super esperto” Paolo Starvaggi, nominato esperto a titolo gratuito per materie giuridiche e legali, finanziamenti, contenzioso, programmazione negoziata, sviluppo locale, organizzazione strutturale degli uffici e dei servizi e dotazione organica. compresa. “E’ l’evoluzione normale del rapporto forte che ho con la mia città e con il sindaco Sottile – dichiara Starvaggi – ho concorso fin dall’inizio sul piano politico ed ora metto a disposizione la mia professionalità nel settore amministrativo, dando supporto al sindaco e all’amministrazione anche sul piano tecnico”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close