mareggiata lipari

Ustica Lines sospende i collegamenti con Lipari

Lipari – Con provvedimento n. 2960 del 3 Dicembre 2015, notificato nel pomeriggio del 4 dicembre, la Regione Siciliana ha comunicato di avere proceduto all’annullamento dei bandi delle gare espletate nel febbraio 2014 ed aggiudicate in via definitiva all’Ustica Lines.

In dipendenza della decisione assunta dalla Regione, la Società Ustica Lines è costretta, suo malgrado, ad interrompere i collegamenti con le Isole Egadi ed Eolie.

Al fine di limitare i disagi all’utenza, in considerazione dei tempi ristretti della comunicazione pervenuta dalla Regione, l’Ustica Lines assicurerà le corse fino alla sera di domenica 6 dicembre.

A partire da lunedì mattina nessun collegamento potrà essere effettuato.

L’Ustica Lines si scusa con la clientela per i disagi e le conseguenze, determinati da decisioni non dipendenti dalla propria volontà.

Non ci sta il sindaco di Lipari e risponde con tono deciso e attraverso una nota che riassume i contenuti delle richieste avanzate dai Sindaci delle Isole Eolie ed Egadi, rappresentate in più note, ed espresse in ultimo nella riunione tenutasi ieri 04 dicembre 2015 presso la sede dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture, alla presenza dell’Assessore Regionale Giovanni Pistorio, del Direttore Generale Fulvio Bellomo, degli uffici competenti, del Sindaco delle Egadi Giuseppe Pagoto e del Sindaco di Lipari Marco Giorgianni in rappresentanza dei Comuni Eoliani.

I Sindaci dei Comuni di Favignana, Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina hanno chiesto all’Assessore Regionale Giovanni Pistorio, di operare affinché posticipi  le procedure di gara per l’affidamento dei servizi integrativi, già in itinere presso gli uffici competenti.

Come ripetuto più volte, allo stato attuale tale procedimento, è incoerente con un percorso che pone come obiettivo l’ottenimento di servizi marittimi soddisfacenti per i territori insulari, e a tal proposito si richiamano brevemente le motivazioni già largamente espresse:

– allo stesso modo nessuna rimodulazione che contempli una riduzione della mobilità nel periodo invernale dei residenti e dei pendolari può essere condivisa;- le Eolie e le Egadi negli ultimi anni hanno registrato un sensibile aumento delle presenze, e di conseguenza dei trasferimenti, dimostrando una evidente ripresa dell’attività turistica, per questo motivo le gare formulate in ossequio ad una riduzione sensibile delle disponibilità economiche messe a disposizione dall’Assessorato, comporterebbero una inaccettabile riduzione dei servizi e quindi un limite che i Sindaci non sono disposti ad accettare;

– la motivazione già espressa, ancor più rilevante e sostanziale, scaturisce dal fatto che non si può ipotizzare la rimodulazione di servizi integrativi adeguati, in assenza di una certezza sulla prestazione dei servizi essenziali. Infatti il percorso della Compagnia delle Isole S.p.A./Siremar delegata a prestare tali servizi, come da convenzione, a nostra conoscenza risulta ancora condizionato da una grande incertezza.

Per le motivazioni sopra espresse, preso atto della disponibilità, rilevata nell’ultima riunione, da parte dell’Assessore Regionale e degli Uffici competenti, si chiede di rinviare la definizione di questi Servizi integrativi sino alla data, che si auspica prossima, in cui si abbia certezza del livello dei servizi essenziali assicurati. Solo in quel caso si potrà condividere una rimodulazione dei Servizi integrativi senza che questa si trasformi in una inaccettabile riduzione del livello dei Servizi.

Si chiede per tanto di assecondare la richiesta dei Sindaci e contestualmente esprimersi formalmente circa le procedure che la Regione intende mettere in campo per assicurare sino ad allora il mantenimento degli attuali assetti.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close