RIPARTONO I CAMIONISTI MA NON I “FORCONI”


Scade alla mezzanotte di oggi, come previsto, lo sciopero degli autotrasportatori siciliani iniziato lunedì, blocchi che hanno causato chiusura di pompe di  benzina, il semi svuotamento di scaffali dei supermercati e creato numerosi disagi nei trasporti nella nostra Regione. L’Aitras, Assotrasport, ed i consorzi di Trapani,Palermo e Catania riporteranno i mezzi nei propri piazzali, lasciando i presidi e i punti di sensibilizzazione, in quanto i cinque giorni consentiti dalla legge che regolamenta gli scioperi degli autotrasportatori scadono. Continuano invece le proteste a oltranza di contadini, pescatori e quei lavoratori aderenti al movimento dei forconi, che ieri hanno incontrato il Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo. A seguito  dell’incontro avvenuto al Palazzo  d’Orleans, il governatore si è detto pronto a venire incontro ai  manifestanti e a farsi portavoce con il governo Monti delle richieste dei lavoratori per ciò che concerne la competenza nazionale.  Oggi, intanto, al coro di protesta dei lavoratori si unirà quello degli studenti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close