rocca1

Il Rocca non fa sconti, pokerissimo servito al Forza Calcio Messina

Capri Leone – Dura di fatto mezz’ora la partita tra Rocca e Forza Calcio Messina. E’ bastato il gol apri scatole di Segreto per mettere la gara sui giusti binari. Gli ospiti hanno messo tutto nei primi trenta minuti, ordine tattico e densità difensiva, poi non c’è stato nulla da fare contro un Rocca sempre più convinto di poter sempre far bene. Santino Bellinvia schiera la miglior formazione in funzione anche dell’impegno certamente più complicato di mercoledì nel recupero con la Sicula Leonzio. La prima azione pericolosa arriva al 10’ con il centro boa Carmelo Schepisi la cui girata sottomisura non trova il bersaglio. Risponde Buscema con un tiro dal limite ma senza brividi per il portiere mascherato Vincenzo Scurria. Il Rocca ci prova giocando sulle fasce e creando mischie dentro l’area di rigore, ma senza mai trovare lo spazio per il tiro in porta, a parte la conclusione di Santino Biondo che dai 20 metri mette di poco alto sulla traversa. Prima che la partita diventi più complessa arriva la gran giocata di Gabriele Segreto che con il destro indovina la traiettoria vincente sul secondo palo. Il tempo di esultare e Lucarelli da corner serve sulla testa di Gianluca Galati, perentorio nel mettere la palla sotto la traversa. Il Rocca ormai è un fiume in piena e ancora Lucarelli mette in porta Biondo, che supera in dribbling il portiere che lo atterra. Rigore netto e cartellino giallo per Schepis. Dal dischetto lo specialista Russo spiazza il portiere e in pochi minuti la gara può dirsi chiusa. La ripresa è giocata a ritmi più bassi con l’attenzione dei giocatori in diffida di non subire evitabili ammonizioni. Al 60’Triolo dalla sinistra serve l’assist più comodo per Schepisi che deve solo spingere la palla del 4-0. All’82’ Lucarelli illumina con un’altra bella giocata, dopo il lancio lungo di Russo, l’attaccante supera in dribbling secco Alibrandi e calcia chirurgicamente sul palo lungo il 5-0. Nel secondo minuto di recupero, il neo entrato Ceraolo è atterrato in area di rigore. Espulso Mandanici. Allo stesso attaccante viene concesso il tiro dagli undici minuti, per il giovanissimo classe 98 l’appuntamento con il gol è solo rinviato dopo la deviazione in angolo del portiere. Il Rocca pensa già a mercoledì.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close