Tudisca Sindaco Tusa

A Tusa si inaugura il Progetto “Halesa”

Tusa –  Si inaugura con la suggestiva tappa a Tusa di domenica 22 “Halesa: la scoperta del passato/presente”.

Il programma di Viaggi di Spazio cultura, SPAZIO VIAGGI, itinerari emozionali e sentimentali, alla scoperta del territorio sulle orme degli scrittori più amati, e sui luoghi della memoria e dell’identità del territorio siciliano, in collaborazione con i parchi letterari e le fondazioni.

L’incontro di presentazione che si è tenuto in libreria lunedì, ha visto la partecipazione di ospiti importanti, addetti ai lavori e operatori cultuali –il giornalista e scrittore Alberto Samonà, rappresentante della Fondazione “Famiglia Piccolo di Calanovella”, l’archeologa e guida turistica Laura Danile, PierfilippoSpoto operatore culturale e accompagnatore turistico dell’Associazione “Val di Kam”, il sindaco di Tusa con il suo intervento in diretta telefonica Angelo Tudisca – che hanno messo in luce le opportunità della fruibilità del patrimonio e della cultura locale.

Tutti gli interventi hanno evidenziato che Tusa identifica uno dei siti che rappresenta la memoria storica del territorio con origini antiche di una piccola città siculo-greca “Alesa Arconidea”, sviluppatasi sulla collina di Santa Maria delle Palate tra il 403 a.C. e il IX secolo d.C., – così come racconta Diodoro Siculo su di una collina distante otto stadi dal mare -, nella costa settentrionale della Sicilia ed è un autentico scrigno di tesori architettonici, a partire proprio dalla piccola area archeologica, da scoprire attraversando i vicoli che disegnano il centro storico, dove si possono scorgere le chiese medievali, i cortili, le tipiche case in pietra e i palazzetti della piccola borghesia, oltre alla popolazione di cultura rurale che nei secoli scorsi ha abitato questi luoghi e tutt’oggi, con le sue attività agricole, è il motore economico del territorio.

Un itinerario emozionale che nasce già dall’aria che si respira carica di profumi e sentori che dai boschi e dal Tirreno risalgono fino al paese, erbacei e salmastri ma puri come l’aria limpida di un cielo incredibilmente azzurro che si apre sui tetti e sulle torri.
Un viaggio anche nella storia dei sapori locali che racconteranno la tradizione rurale con il pranzo organizzato appositamente per l’occasione.

Il programma prevede la partenza da Palermo da piazzale J. Lennon, ex Giotto, alle ore 8.00 per arrivare intorno alle 10.00 direttamente all’area archeologica, prima tappa dell’itinerario che sarà guidato dalla D.ssa Antonella Longo, esperta del territorio e operatrice culturale.

Si proseguirà risalendo in paese per la visita all’antiquarium e, successivamente, dopo il pranzo con un menù a base di prodotti e piatti esclusivamente locali, preceduto da una degustazione di olio novello, si continuerà con la vista alle chiese e ai vicoli del centro storico.

Alla fine l’incontro letterario – che si terrà presso la sala del consiglio comunale -, chiuderà la giornata.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close